Bando per l’accesso al Fondo Sociale Europeo per lo Smart Working

Bando per l'accesso al Fondo Sociale Europeo per lo Smart Working

Regione Lombardia ha diramato un bando finalizzato alla promozione nelle imprese lombarde dello smart working, un modello lavorativo che offre alle aziende una maggiore flessibilità per quanto riguarda il luogo di lavoro, che potrà essere svolto dalla propria abitazione. Lo Smart Working è una modalità di lavoro emergente che offre il vantaggio di poter incrementare la produttività attraverso un aumento del benessere dei lavoratori che possono svolgere le proprie mansioni dalla propria abitazione e con orari più flessibili. Con l’emergenza sanitaria in corso, questa modalità lavorativa viene in soccorso delle aziende: ove è possibile, quindi soprattutto per quanto riguarda il lavoro di ufficio e altre mansioni simili, lo Smart Working consente alle aziende di non fermarsi, ma anzi di proseguire le attività lavorative e garantire ai clienti il mantenimento dei servizi offerti in totale sicurezza sia per i lavoratori che per i clienti.

Chi può partecipare?

L’Agevolazione è destinata, a fondo perduto, alle imprese con almeno 3 dipendenti iscritte al Registro delle Imprese della Camera di Commercio e soggetti in possesso di Partita IVA, che intendano porre in essere un piano per attuare lo Smart Working.Il Bando è valido per tutti i soggetti e le imprese che non abbiano già in essere un piano lavorativo di Smart Working.

L’Agevolazione è destinata ai soggetti e alle imprese per le seguenti attività:

  • Servizi di consulenza e formazione necessari  per l’adozione di un piano di Smart Working, in combinazione con relativo regolamento aziendale approvato e reso pubblico sui canali di comunicazione interni ed esterni dell’azienda.
  • Acquisto di “strumenti tecnologici” per l’attuazione del piano di smart working

Per poter essere valide ai fini di ottenere l’adesione all’agevolazione, le attività sopra citate dovranno necessariamente essere svolte presso sedi operative o di esercizio all’interno della Regione Lombardia.

Le domande potranno essere presentate a partire dal 2 aprile 2020 fino al 15 dicembre 2021.

Per consultare nel dettaglio i requisiti e le modalità di adesione al bando, consulta l’Avviso della Regione Lombardia.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *