Data Security: non fare l’insensibile! – parte 1

data-security

Per le aziende, ora diventa più che mai importante affrontare il tema della Data Security con un approccio sempre più multidisciplinare, soprattutto dopo l’entrata in vigore del GDPR, il nuovo regolamento europeo sul trattamento dei dati.

Il valore del mercato Italiano della cybersecurity è oggi stimato in 850 milioni di euro (come abbiamo già documentato in questo articolo), ma solo il 33% del Top management italiano valuta la sicurezza informatica come una priorità di investimento per la propria azienda. Dati allarmanti, se si pensa che il cyber crime costa all’Italia oltre 9 miliardi l’anno.

A cosa può ricondursi tale insensibilità al tema della data security?

In primo luogo, all’insufficiente approccio strategico delle aziende al problema della sicurezza ed all’assenza di ruoli organizzativi dedicati al security management.

A ciò si aggiungano le difficoltà nella mappatura dei rischi, nella quantificazione costi-benefici dei differenti interventi tecnologici, nella definizione di strategie aziendali a lungo termine.

E’ quindi necessario che le organizzazioni adottino una strategia di data security dinamica e agile, che costruisca resilienza dall’interno e non si focalizzi sulla difesa del perimetro”.

E allora vediamo nel dettaglio in quale direzione dovrà svilupparsi questo processo di revisione dei sistemi produttivi aziendali volto al miglioramento dell’efficacia delle misure di cybersecurity.

Guida alla Data Security

Una piccola guida ci può aiutare ad indicare le azioni utili per ridurre il rischio di cyber crime, ecco i primi tre suggerimenti di seguito:

  1. Esiste ed è mantenuto aggiornato un inventario dei sistemi, dispositivi, software, servizi e applicazioni informatiche in uso all’interno del perimetro aziendale;
  2. I servizi web (social network, cloud computing, posta elettronica, spazio web, ecc..) offerti da terze parti a cui si è registrati sono quelli strettamente necessari;
  3. Sono individuate le informazioni, i dati e i sistemi critici per l’azienda affinché siano adeguatamente protetti;

Per sapere gli altri consigli vi invito a leggere il prossimo articolo che andrà online tra qualche giorno. Stay tuned protect your company!


angelo-de-bari

Angelo De Bari
Sales Specialist Infrastruttura, Cloud & Security – Gruppo Sme.UP
My LinkedIn Profile


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *