Scarica qui la nostra rassegna stampa sulla Fatturazione Elettronica

Codice Destinatario
Fatturazione Elettronica

SME UP S.p.A.

A4707H7

QrCode dati SME.UP S.p.A.

Fatturazione Elettronica

In questo caso è prima di tutto necessario inserire il dato corretto della partita IVA (si ricorda che tutti i codici che iniziano con 8 o 9 sono in realtà dei codici fiscali e non delle partite IVA, quindi il dato va inserito nel codice fiscale).
Fatto questo si dovrà procedere nuovamente con l’estrazione della fattura indicando come Tipo azione “Riestrazioni già inviate”.
In questo modo la fattura verrà presentata nuovamente tra quelle da inviare e potrà seguire il normale flusso di invio.
Si sottolinea anche che nel caso in cui non venga modificato alcun dato e si proceda con la riestrazione delle fatture già inviate, il sistema non estrarrà nulla perchè non troverà dati modificati.

Il codice destinatario di Able Tech è A4707H7 pertanto bisognerà comunicare questo valore ai fornitori o, meglio ancora, indicarlo nell’anagrafica del sito fatture e corrispettivi.

0 se l’XML è stato correttamente estratto
1 se l’XML contiene errori (gli errori vengono dettagliati nella stampa di controllo/dettagli da matrice)
2 se l’XMl è corretto ed è in attesa di invio all’intermediario
3 se l’XML è già stato mandato all’intermediario e quest’ultimo non ha ancora dato esito dell’invio (ovvero non ha ancora comunicato se l’invio è andato a buon fine o meno)
4 se l’XML è stato inviato ma l’intermediario ha dato messaggio di errore
5 se l’XML è stato inviato e l’intermediario ha dato esito positivo
Quindi, se si trova la fattura nell’ EDSEND significa che è estratta, il flag 2 poi dirà in che stato è.
Lo sviluppo sta comunque implementando una scheda per semplificare questa analisi.

Nelle cessioni verso soggetti esteri, la generazione e l’invio al Sdi della fattura elettronica ha sole finalità dichiarative (quindi si evita l’esterometro) ma ai fini civilistico/fiscali il documento che farà fede è la fattura analogica inviata al cliente. Quindi, per queste cessioni, si consiglia di conservare elettronicamente sia il PDF che il file XML.

Per queste fatture è possibile procedere con due modalità:

  • Generare il documento autofattura (che andrà poi comunicato al Sdi come qualsiasi altra fattura di vendite)
  • Integrare all’interno dei metadati l’informazione dell’imposta versata e mandare il dato in conservazione sostitutiva

In questo caso si è obbligati a procedere con la conservazione elettronica del file XML.

La conservazione elettronica delle fattura d’acquisto/vendita va eseguita entro la fine dell’anno solare successivo a quello di registrazione della fattura stessa. Quindi, ad esempio, le fatture registrate nel 2018 andranno mandate in conservazione sostitutiva entro il 31/12/19.