Integrazione bidirezionale tra Sme.UP ERP e DiTech ERP

integrazione-bidirezionale-erp

Il progetto di cui parleremo oggi, ovvero quello dell’integrazione bidirezionale tra Looc.UP, ovvero il Client di Sme.Up ERP, e DiTech ERP, è stato realizzato per mettere a disposizione alcune delle funzioni dei due gestionali, consentendo ad ognuno di essi di sfruttare alcune delle macro-funzioni presenti nell’altro e viceversa oppure esporle ad altri software.

Questa possibilità era già presente in Looc.UP ma non ancora in Ditech. Il progetto in particolare è nato proprio perché è emersa la necessità di poter utilizzare all’interno di DiTech alcune specifiche funzioni presenti all’interno di Looc.UP.  Di conseguenza è stata sviluppata la possibilità di attuare il processo inverso, per analogia, per cui è stato predisposto l’ambiente perché questo fosse realizzabile.

Vediamo nel concreto come funziona questa integrazione con un esempio relativo al richiamo di una funzione di contabilità.

Richiamare una funzione di DiTech da Looc.UP

Il protocollo di comunicazione che DiTech utilizza per consentire al software di aprire alcune delle sue azioni è il protocollo http. È possibile utilizzare un browser Web per guidare dall’esterno DiTech, configurando in DiTech una specifica variabile. Aprendo la porta dedicata all’interno del browser, DiTech risponde con un file JSON in cui illustra l’elenco delle azioni disponibili e la chiave da utilizzare nella chiamata. Ad esempio, se vogliamo aprire l’anagrafica degli articoli, per farlo dovremo utilizzare la chiave apposita. Inserendola all’interno della scheda del browser, DiTech aprirà la scheda ad essa collegata, ovvero appunto l’anagrafica degli articoli. In questo modo, è possibile guidare dall’esterno l’apertura delle diverse funzionalità di DiTech.


Richiamare una funzione di Looc.UP da DiTech

Per Richiamare una funzione di Looc.UP da DiTech, ad esempio la funzione relativa alla voce “bilancio riclassificato”, occorre innanzitutto effettuare due variazioni sulle variabili:

  1. La prima è relativa all’inserimento della variabile che attiva l’aggancio alla contabilità di Looc.UP
  2. La seconda consiste nella configurazione di Looc.UP della porta sulla quale Looc.UP attenderà le chiamate http, che avviene modificando il relativo file xml con un editor di testo.

A questo punto sarà opportuno effettuare il  login all’interno di Looc.UP con utente e password. Successivamente, entrando in  DiTech comparirà all’interno della voce di menu della contabilità la voce “bilancio riclassificato”, che è la voce che è stata attivata con lo step precedente all’interno di Looc.UP. Richiamando questa voce, DiTech effettuerà la chiamata http a Looc.UP che risponderà aprendo la scheda opportuna. Questa comunicazione avviene tramite protocollo http. Si tratta di uno strumento di comunicazione che consente facilmente a chi utilizza linguaggio http di interfacciarsi con DiTech o Looc.UP. Questa implementazione offre due grandi vantaggi:

  • Usufruire di funzionalità aggiuntive che in uno dei due programmi non sono presenti
  • Agevolare l’utente nel passaggio da un ambiente all’altro in modo più agevole, tramite un apposito pulsante che conferisce una maggiore fluidità dell’esperienza dell’utente.

Prossimamente, prevediamo di integrare ulteriori funzioni, come ad esempio quelle relative allo schedulatore. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *