Un software per portale B2B/B2C per raggiungere clienti e fornitori

software-per-portale-b2b

I mercati della distribuzione di materiali elettrici sono spesso allo stesso tempo sia interessati da dinamiche di tipo tradizionale (come le visite a volte plurigiornaliere dei clienti ai punti vendita) sia i soggetti di trasformazioni che avvengono senza clamori ma pur sempre nel quadro di meccanismi di innovazione molto forte. Il cliente di cui vi parliamo è stato ed è interessata da questi fenomeni nei tanti anni di rapporto con Query prima e con Sme.UP dal 2013.

La complessità di questo mercato è gestita grazie ai software di Sme.UP che consentono tra le altre cose di realizzare efficienza grazie alle procedure di invoice matching e ai meccanismi di accesso flessibile a listini e promozioni, per permettere una gestione commerciale dell’azienda rapida ed efficace.

Web.UP per B2B e B2C

La capacità dei prodotti di Sme.UP di assicurare benefici nella gestione ordinaria dell’azienda ha consentito al cliente di sviluppare progetti più complessi a partire dai processi gestiti dall’ERP. Questo per venire incontro alle esigenze di trasformazione rese possibili proprio dalle tecnologie informatiche, dal marketing digitale e dalla crescente integrazione tra il mondo della distribuzione ed i differenti produttori che utilizzano i canali distributivi per raggiungere mercati molto diffusi.

Il progetto Web.UP, ad esempio, ha riguardato la costruzione di un portale “Business to business” rivolto ai clienti e costituisce una necessità per stare al passo con i concorrenti e possibilmente fornire un contenuto innovativo alla propria Clientela professionale, sostenendo i processi sottostanti al portale con le funzionalità dei software Sme.UP.

Di profilo anche più innovativo è il progetto online che l’azienda ha realizzato allo scopo di raggiungere la Clientela finale tramite un portale disponibile al pubblico su Internet per acquisti eseguibili da parte di privati e che rappresenta un’anticipazione di quanto potrebbe essere realizzato sulla base della medesima intuizione in futuro.

Gli sviluppi delle due idee di cui sopra, infatti, sono destinate ad una evoluzione futura che consentirà di mettere in relazione in modo efficace le informazioni derivanti dai produttori con le richieste di aggiornamento da parte dei consumatori e dei clienti diretti, tramite le integrazioni che l’azienda sta costruendo con la filiera dei produttori stessi allo scopo di rendere disponibile un’interfaccia “liquida” e aggiornata in tempo reale di tutti i contenuti originali nel momento stesso in cui questi vengono creati: schede tecniche, listini commerciali, video e immagini di marketing, eccetera.

Tutto quanto disponibile all’interno di Sme.UP ERP, aggiornato da parte dei produttori in tempo reale e messo a disposizione dei marketplace B2B e B2C costruiti dal nostro cliente per i propri mercati professionali e di clienti finali.

Ma il futuro quanto è distante da questo scenario?

Non molto, in considerazione del fatto che già oggi l’azienda realizza insieme a Sme.UP una integrazione completa dei propri cataloghi con i sistemi informativi di grandi clienti che possono così effettuare richieste di acquisto dai propri sistemi ERP come se dialogassero direttamente con il nostro cliente.

E che altri clienti invece si “accontentano” di avere il proprio sistema ERP collegato con quello del nostro cliente allo scopo di consultare direttamente i dati di disponibilità di magazzino e di richiedere la prenotazione di materiali in caso di interesse, come se si trattasse di un processo di workflow ma disponibile attraverso sistemi di fatto appartenenti a domini diversi e di fatto estranei tra di loro.

Le idee del futuro nascono insieme ai sistemi di Sme.UP e si articolano ogni giorno in modo diverso, per soddisfare mercati sempre più esigenti e concorrenti altrettanto capaci e degni di attenzione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *