Pianificazione: perché è importante

Oggi il mercato impone alle imprese una riduzione dei tempi di reazione ai cambiamenti e quindi una maggiore competizione. Di conseguenza, per tutte le aziende, ma soprattutto quelle produttive, rendere più efficienti i processi e ottimizzare la pianificazione è diventato un imperativo per restare competitive all’interno del mercato.

Il processo di produzione è caratterizzato da diverse fasi che, se non gestite in maniera efficiente, possono provocare un calo della qualità del prodotto e una riduzione della competitività dell’azienda stessa. Per questo, fare in modo che la produzione si svolga nel modo più efficiente possibile, con la possibilità di monitorarne le fasi e i flussi di lavoro e correggere in modo tempestivo eventuali criticità, è diventato di importanza vitale per le imprese.

Per ottenere una piena efficienza dei processi produttivi, il punto di partenza è una pianificazione ben strutturata. Pianificare il processo produttivo è infatti un’attività complessa, che coinvolge diversi aspetti tra cui la previsione delle risorse, la pianificazione del fabbisogno di materiali e attrezzature, e non da ultimo la gestione della manodopera e delle risorse umane. Una pianificazione ben strutturata è quindi essenziale per ottimizzare al massimo le risorse ed evitare così l’insorgere di errori o inefficienze, con una conseguente riduzione degli sprechi sia di tempo che di risorse e di denaro.

Uno dei punti chiave della pianificazione della produzione industriale è l’incontro tra domanda e offerta e rendere l’azienda in grado di rispondere nel modo più pronto possibile alle richieste del mercato, senza però dover ricorrere all’eccedenza di materiali, che porta a costi aggiuntivi.

Perché un software di pianificazione della produzione industriale è lo strumento giusto

Un software di pianificazione della produzione industriale è uno strumento che può fare la differenza per un’impresa produttiva. Anzi: oggi è praticamente impensabile una gestione del reparto produttivo senza un programma ad hoc, anche per le imprese di piccole dimensioni.
I software gestionali ERP, ovvero di Enterprise Resource Planning, offrono diversi vantaggi per qualsiasi tipologia di impresa. Una software solution di tipo ERP consente infatti di gestire e monitorare tutte le fasi e i flussi dell’attività aziendale, compresi la pianificazione delle risorse, la gestione delle vendite e appunto i processi di produzione.

Esistono poi soluzioni software specifiche appositamente studiate per la gestione del reparto produttivo. Un software ERP produzione permette all’impresa produttiva di svolgere attività specifiche e tenere sotto controllo in maniera precisa tutte le fasi relative alla produzione, come l’elaborazione degli ordini, la gestione del magazzino e il controllo delle giacenze, la fornitura materie prime e molto altro ancora.
Inoltre, i sistemi ERP trattano l’azienda come un sistema aperto, consentendo quindi anche di interfacciarsi con stakeholder ed organismi esterni per una gestione a 360° del reparto produttivo.

Un sistema software pianificazione produzione industriale consente di gestire, nelle tempistiche corrette, le richieste provenienti dal mercato e di organizzare in maniera coerente il carico, la definizione della capacità produttiva giornaliera e la programmazione dei materiali, garantendo la disponibilità delle risorse necessarie senza pianificare eccedenze di scorta e consentendo di avere sempre sotto controllo l’andamento delle attività ed individuare tempestivamente eventuali scostamenti.

Le fasi della pianificazione

L’attività di pianificazione si svolge principalmente seguendo 4 fasi:

La previsione delle vendite
La gestione degli ordini a consuntivo
La redazione del programma di produzione
La pianificazione dei fabbisogni per la produzione

🔍 Focus: pianificazione dei materiali: quali vantaggi?

La pianificazione dei materiali ha un duplice ruolo all’interno delle aziende:

Puntare al maggior livello di servizio possibile (percentuale di righe d’ordine evase entro la data promessa)
Mantenere un costo di inventario sopportabile ed un tempo di spedizione al cliente (Time to Customer) in grado di soddisfare il cliente

Gestire progetti e commesse

Un software ERP produzione consente di gestire in maniera integrata progetti e commesse attraverso appositi strumenti di controllo delle attività. All’interno dell’apposita dashboard, il responsabile di produzione potrà consultare in ogni momento una visione complessiva ed aggiornata delle lavorazioni in corso, di quelle sospese, consegnate o in ritardo. Il software pianificazione controllo produzione consente anche di gestire i carichi a magazzino e le lavorazioni di attrezzaggio, avviare o sospendere le lavorazioni.

Distinta base e analisi fattibilità

La funzionalità di gestione delle distinte base e delle analisi di fattibilità consente di gestire le distinte base e associarle a cicli di lavorazione con fasi interne ed esterne all’impresa.
Per ogni livello di distinta il programma consente anche la gestione del flusso, completo di informazioni quali materie prime utilizzate, prodotti, fornitori.

Schedulazione e MRP

La pianificazione della produzione e dell’approvvigionamento dei materiali è basata appunto su logiche di tipo M.R.P., ovvero di Material Requirement Planning.
La pianificazione della produzione deve garantire un’impostazione chiara e strutturata di tutti gli aspetti legati ai flussi di lavoro, come gli ordini, le liste di produzione, il fabbisogno delle materie prime.

La schedulazione della produzione a capacità finita rappresenta invece un’ esigenza specifica tipicamente per le imprese che producono per il magazzino. Un sistema ERP produzione che prevede la schedulazione a capacità finita consente di ottimizzare tutti i flussi dei reparti produttivi, riducendo i tempi e i costi di setup dei centri di lavoro.

Configuratore di prodotto

Il configuratore di prodotto su distinta base permette di semplificare la gestione delle classi di prodotto caratterizzate da una ricchezza di varianti, tramite l’utilizzo di regole e scelte predefinite, anche complesse. Grazie a una serie di collegamenti con la distinta base, le opzioni richieste dal cliente vengono riportate automaticamente andando a completare la distinta del prodotto configurato e contribuendo a definirne materiali e cicli.

I punti di forza di un software di pianificazione

Disporre di un software di pianificazione e controllo di gestione consente all’impresa di garantire un controllo di gestione strutturato, riducendo così anche le possibilità di errore, ma anche di ridurre attività operative ridondanti a favore di un miglior utilizzo dei tempo per svolgere attività di pianificazione strategica.
Ma quali sono i punti di forza di un software di pianificazione? Vediamo i principali:

  • Riorganizzazione dei processi e dei flussi di lavoro per migliorare l’efficienza
  • Controllo e monitoraggio dei processi in maniera strutturata
  • Consultazione della redditività aziendale in una forma diversa da quella del bilancio
  • Monitoraggio dei livelli di spesa
  • Definizione della profittabilità di linee di prodotto o di aree geografiche specifiche
  • Tool di report avanzati per una facile interpretazione dei dati
  • Reperimento delle informazioni in maniera automatica da qualsiasi fonte interna o esterna

Demand Planning: ridurre il tempo di evasione ordini e migliori il livello di servizio

Riuscire a prevedere quale sarà la domanda dei clienti, ma soprattutto il consumo dei componenti critici, è il fattore che permette di operare una politica Make To Stock per i soli articoli con una buona prevedibilità, quindi senza creare eccesso di materiale a magazzino. Come farlo al meglio?
Ascolta la registrazione del webinar!

Scarica la registrazione
Published On: Settembre 27th, 2020 / Categories: ERP, News da smeup, Produzione /

Naviga per categoria:

Seleziona una categoria d’interesse dal nostro magazine