Sme.UP ERP e gli attributi remoti – parte 2

attributi-remoti

Nel corso della prima puntata abbiamo parlato di Oggetti Remoti. In questa seconda parte ci concentreremo invece sugli Attributi Remoti.

Attributi remoti

Lo stesso concetto della remotizzazione degli oggetti che abbiamo visto nell’altro articolo può essere portato sugli attributi.

Pensiamo di voler aggiungere agli attributi già presenti dei nostri clienti un nuovo attributo: il rating aziendale fornito dal servizio di S-peek.UP

Oppure pensiamo di voler aggiungere agli attributi delle unità locali della nostra azienda un nuovo attributo: la temperatura attuale fornita da un servizio meteo. 

Pensiamo di voler aggiungere alle immagini che abbiamo caricato in Sme.UP ERP un attributo che rappresenti il risultato della predizione di un modello di machine learning.

E’ tutto possibile, configurando il relativo webservice in Sme.UP ERP e il nuovo attributo sull’oggetto in maniera tale che ricavi il proprio valore dalla chiamata a quel webservice. 

In questa figura (visualizzazione in Web.UP) vediamo un esempio di attributi remoti che abbiamo associato all’oggetto Provincia.

attributi-remoti-1

Guardiamone i valori sull’istanza provincia di Brescia. 

Numero di abitanti è un attributo remoto. Il suo valore arriva dalla chiamata ad un webservice di Google che legge i dati di un foglio elettronico in cui sono presenti in forma tabellare tali dati per alcuni comuni italiani. 

attributi-remoti-2

Cambiando il valore del numero di abitanti sul foglio di Google Drive e refreshando la scheda Sme.UP il numero di abitanti sulla scheda risulta aggiornato.

Si possono definire attributi remoti su più webservices. Ad esempio latitudine e longitudine sempre sull’oggetto Provincia arrivano da un altro webservice, quello di localizzazione di Google, interrogato passando come parametro il nome della provincia.

E si possono definire anche attributi remoti di attributi remoti. La localizzazione what3words (https://what3words.com/) si ottiene dall’interrogazione del webservice del what3words fatta passando come parametri latitudine e longitudine di Brescia (che sono appunto attributi remoti).


Chiara Zambelli

Chiara Zambelli
Responsabile CI/CD – Gruppo Sme.UP
My LinkedIn Profile


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *