Mindsets & skills per il leader del futuro

leader-del-futuro

Il mercato è in continua evoluzione e con esso anche tutti quelli che ci lavorano; per guidare un team di lavoro c’è bisogno di una guida e i leader del futuro stanno cambiando modo di pensare e di agire.

Per essere un buon leader non basta possedere un bagaglio di competenze professionali approfondito, è necessario saper guidare i propri collaboratori e coordinare il lavoro del team per raggiungere un obiettivo comune.
Ma partiamo dalla leadership: per definizione è la capacità di motivare più individui a raggiungere un determinato obiettivo, comune e condiviso; partendo da questa definizione è chiaro anche il ruolo che deve avere il leader, quello di guida.

Vediamo nel dettaglio alcune competenze utili al leader del futuro, sia dal punto di vista dei mindsets che in maniera più pratica delle skills.

Mindsets

Per mindset s’intende la mentalità di una persona, in particolare lo stato mentale abituale, cioè come si affrontano i problemi quotidiani della vita e il modo in cui si prendono decisioni e si affrontano le sfide.
L’atteggiamento mentale si può modificare, si tratta di allenare la mente a pensare in modo differente e per essere pronto al futuro esistono alcuni atteggiamenti mentali da non sottovalutare:

Cittadino globale
Potenzialmente un’azienda può interfacciarsi con tutto il mondo per trovare nuovi clienti e per scovare talenti adatti alla propria organizzazione.
Per questo motivo la mentalità del cittadino globale aiuterà il leader del futuro ad apprezzare le diverse culture e trarre vantaggi dai relativi background culturali dei propri collaboratori.

Mentalità del servo
È una mentalità che va contro la maggior parte dei leader attuali; con mentalità del servo s’intende la volontà di lavorare con il team e non di impartire ordini e instaurare un monologo con chi ti sta davanti.

Chef
Così come gli chef creano una ricetta con diversi ingredienti, così anche il leader del futuro deve saper bilanciare i due ingredienti principali dell’azienda: le persone e la tecnologia.
La tecnologia deve essere da supporto della persona per raggiungere gli obiettivi prefissati in modo efficiente.

Curiosità
Avere una mente aperta alle novità è fondamentale per cavalcare l’onda dell’innovazione, il motivo è semplice: l’evoluzione del mercato è repentina ed è necessario stare al passo con i cambiamenti per non farsi schiacciare dalla concorrenza.

Skills

Oltre agli atteggiamenti mentali appena descritti è utile avere anche delle competenze pratiche in grado di guidare il team verso il successo.

Allenatore
Il paragone viene fatto spesso tra leader e coach, entrambi hanno il compito di motivare, ispirare e coinvolgere il team per raggiungere gli obiettivi prefissati.
Inoltre, il leader del futuro deve saper apprezzare le qualità individuali dei membri del gruppo e lavorare per sviluppare le loro abilità.

Futurista
I futuristi sono coloro che considerano più scenari futuri e cercano di sfruttare al meglio le nuove opportunità che vengono offerte dal mercato; in questo caso il leader deve rimanere al passo con le tendenze, continuare a formarsi e continuare a creare nuovi rapporti per ampliare la propria rete.

Tecnologicamente giovane
Non giovani in senso anagrafico bensì mentalmente e nelle azioni di tutti i giorni; l’obiettivo non è quello di diventare esperti in tutte le nuove tecnologie ma sfruttare al meglio il know-how proprio e dei propri collaboratori per servire l’azienda e adoperarsi per rimanere aggiornati sulle ultime tendenze; esattamente come gli adolescenti con la tecnologia.

Comunicatore
Ascoltare per capire. È fondamentale saper comunicare attraverso il linguaggio verbale e non verbale per connettersi con le persone e poterle raggiungere senza distrazioni.
Sia l’ascolto che la comunicazione sono due aspetti che caratterizzano la leadership da molto tempo, la sfida è continuare a curare questi aspetti rendendoci conto che sono in continua evoluzione, sia nei modi che nei tempi.

Empatico
Si collega alla mentalità del servo; i leader del futuro devono sfruttare l’empatia per connettersi con le persone con le quali collaborano e non devono aver timore nell’esporsi, anche nelle loro debolezze.
Solo così si possono comprendere a fondo i punti di forza e di debolezza del team e lavorare per migliorare il clima di lavoro.

In generale il leader del futuro deve saper migliorare il clima lavorativo e non limitarsi a dare ordini attendendo i risultati; inoltre, è importante essere consapevoli delle potenzialità del proprio team di lavoro sia per raggiungere i risultati comuni che per migliorare le capacità del singolo.

Ultimo compito fondamentale per un leader di successo è formare i leader del futuro; è inevitabile un cambio di leadership prima o poi, per offrire continuità al team un buon leader deve saper selezionare talenti, ispirarli e lasciarli crescere senza il timore che possano superare le proprie capacità e il proprio successo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *