E-Fattura: le risposte dell’Agenzia delle Entrate del 24 maggio 2018

E-Fattura: le risposte dell’Agenzia delle Entrate del 24 maggio 2018

In data 24 Maggio 2018 l’Agenzia delle Entrate intervenendo all’interno di un forum ha dato alcuni chiarimenti in tema di e-fattura.

Ecco i quattro punti fondamentali su cui è intervenuta l’Agenzia:

  • Conservazione: in termini di conservazione sostitutiva l’AdE ha chiarito che la sostanza prevale sulla forma. Quindi, se si garantisce che il contenuto del file XML è identico a quello della fattura in pdf, l’azienda potrà decidere di conservare alternativamente il file XML oppure la fattura pdf.
  • Data invio XML: l’Ade, come ci aspettavamo, è intervenuta anche sulle tempistiche di invio dei file al Sdi. Sono stati, in particolare, previsti due comportamenti diversi in caso di E-Fattura immediata e differita. Nello specifico il file XML della e-fattura immediata dovrà essere inviato entro le ore 24.00 dello stesso giorno dell’effettuazione dell’operazione mentre per la fattura differita si avrà tempo fino al 15 del mese successivo a quello di fatturazione. In caso di scarto l’Ade ha anche precisato che il contribuente avrà 5 giorni di tempo per correggere e rinviare l’XML scartato. Su questo punto i dubbi sono ancora molti: ad esempio non è chiaro come potrà emettere e-fattura entro le ore 24.00 il ristorante a cui un cliente richiederà e-fattura alle 23.59 così come non è chiaro se in caso di scarto la e-fattura scartata debba essere rettificata con nota credito ad uso interno e riemessa oppure se si possa rinviare la stessa fattura. Ci aspettiamo ulteriori chiarimenti su questo punto.
  • XML fatture estere: è stato chiarito che per poter adempiere agli obblighi fiscali l’XML relativo alle cessioni verso clienti esteri dovrà essere completo e riportare il dettaglio della E-Fattura (quindi non solo i dati minimi previsti dall’esterometro)
  • Registrazione area riservata e App: l’Ade ha dichiarato che la funzione per l’indicazione del canale di ricezione preferenziale e per il download del QR code identificativo dell’azienda sarà disponibile a inizio giugno. L’applicazione mobile tramite cui emettere una E-Fattura dovrebbe, invece, essere già disponibile.

simona-bonomi

Simona Bonomi
Specialista Fatturazione elettronica e Product Manager ERP AFC – Gruppo Sme.UP
My LinkedIn Profile


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *