Modello di certificazione unica

L’Agenzia delle Entrate ha definitivamente approvato e pubblicato sul proprio sito internet i nuovi modelli dichiarativi (con le relative istruzioni di compilazione) validi per l’anno 2015, che conterranno i dati relativi al 2014.
Per quanto riguarda il nuovo modello Certificazione Unica (CU), che ha sostituito le vecchie certificazioni in forma libera, è da segnalare la suddivisione dello stesso in due distinte sezioni, una per le certificazioni delle ritenute sui redditi di lavoro dipendente, l’altra per le certificazioni dei lavoratori autonomi, oltre a provvigioni e redditi diversi.
Le due sezioni (lavoro dipendente e autonomo) potranno essere inviate separatamente dai sostituti.

Certificazione Unica Sme.UP

L’Agenzia delle Entrate, con un comunicato stampa, ha chiarito che i modelli CU vanno inviati all’Agenzia anche se contengono dati non necessari per il modello 730 precompilato, come ad esempio le ritenute d’acconto subite dai professionisti con partita Iva, ai quali è precluso l’utilizzo del modello 730.
Le sanzioni: per quanto riguarda gli aspetti sanzionatori è opportuno ricordare che per l’omessa, tardiva o errata presentazione del modello di certificazione è prevista una sanzione pari a 100€ per ogni comunicazione.

Scarica la documentazione di dettaglio:

Contattaci per avere maggiori informazioni: info@smeup.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *