L’importanza della leadership nei conflitti tra colleghi

conflitti

Quando si lavora in un team si entra in contatto con personalità diverse dalla propria, si conoscono persone con nuovi modi di vedere le situazioni e nuovi modi di pensare che sono in parte o completamente diversi dai tuoi.
In queste situazioni è possibile che nascano divergenze e conflitti che un buon leader è chiamato a risolvere, senza schierarsi, per mantenere un buon clima di collaborazione all’interno del gruppo di lavoro.

Gestione dei conflitti direttore – dipendente

Considerando che solitamente i colleghi di lavoro cercano di risolvere i problemi tra di loro, nel caso dovessero comunicare il problema al proprio superiore sappi che non è un problema da poco conto.

Detto questo è necessario prima di tutto capire cosa sta succedendo ascoltando separatamente i due dipendenti in conflitto tra loro e, se possibile, altre persone che magari hanno visto quello che sta succedendo e possono darti una panoramica un po’ più neutra della situazione; sicuramente avrai il loro aiuto perché un conflitto crea stress in tutti quelli che lavorano con le due persone interessate.

Successivamente è necessario avere una discussione tutti insieme permettendo ai colleghi di chiarirsi e trovare insieme una soluzione comune.
Spesso un modo per intervenire può essere quello di assegnare dei compiti individuali per metterli alla prova e per dare la giusta fiducia ad entrambi.

Gestione dei conflitti leader – collaboratori del team

Una situazione completamente diversa si presenta quando lavori direttamente con i collaboratori in conflitto, quando sei il leader di un team di lavoro che deve lavorare necessariamente insieme per raggiungere un obiettivo comune.

In questo caso, essendo il leader, devi saper fare da mediatore tra i tuoi collaboratori solitamente riconoscendo in anticipo l’esistenza di tensioni in modo da prevenire i conflitti veri e propri.
Inoltre devi essere trasparente ed equo, riconoscendo i meriti del team ma anche i meriti dei singoli per evitare che alcuni collaboratori si sentano meno importanti di altri.

Alcune linee guida per non peggiorare le situazioni di conflitto ma al contrario risolverli o meglio ancora prevederli sono:

  • Identifica i possibili conflitti; se ti sembra che stiano nascendo dei conflitti tra i membri del tuo team non aspettare che si risolvano da soli o più probabilmente che peggiorino in veri e propri conflitti
  • Considera la situazione nel complesso; nel conflitto non sono presenti solo gli antagonisti, lo stress colpirà anche i membri che non sono in conflitto tra loro, non permettere la creazione di schieramenti all’interno del gruppo di lavoro
  • Ascolta tutti; prendere decisioni affrettate non servirà a niente, pianifica delle riunioni private per ascoltare la versione di tutti senza interrompere nessuno dopodichè invita gli interessati ad una discussione di gruppo per sistemare il rapporto tra colleghi
  • Poni domande; assicurati di aver chiara la situazione, in qualsiasi caso NON ti schierare
  • Questioni non lavorative?; può capitare che il motivo del conflitto sia lo scontro tra due caratteri forti all’interno del gruppo senza un vero e proprio motivo lavorativo. In questo caso metti in chiaro che non sono ammessi conflitti di carattere personale all’interno del team
  • Trova una soluzione; la soluzione migliore non deve avere vincitori e vinti ma deve trovare un punto in comune tra i due “litiganti”. Una volta trovato l’accordo mettilo per iscritto in modo che diventi una sorta di obiettivo a lungo termine, un promemoria per eventuali problemi futuri

Quindi ricorda, i conflitti tra colleghi non giovano a nessuno e non esiste un unico modo per affrontarli.
È importante considerare ogni caso come unico ascoltando la situazione dei collaboratori interessati direttamente nel conflitto ma anche degli altri membri del team per avere una panoramica generale della situazione.
Per finire, è abbastanza scontato che, in casi estremi dove si presentano problemi personali particolari, è necessario chiedere un aiuto in più agli altri componenti del team per non creare disagio e malcontento generale.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *