Sanità e digitalizzazione: a che punto siamo

digitalizzazione-sanitaria
La digitalizzazione sanitaria sta vivendo una fase di forte crescita e ciò significa che l’attenzione va rivolta prima di tutto alla gestione delle informazioni.

Nella digitalizzazione sanitaria, la gestione delle informazioni va dai singoli medici fino ai grandi ospedali, passando per le farmacie. Le informazioni sono critiche, sensibili e complesse.

Critiche perché devono essere corrette, riguardando i pazienti. Sensibili perchè devono rispettare la privacy. Complesse perchè moltissime e diverse tra loro. Per gestirle le piattaforme informatiche devono essere integrate.

L’obiettivo è far si che rientrino in un flusso di gestione omogeneo e continuo e che siano consultabili da chi ne ha diritto. I dati più importanti devono essere sempre chiari, visibili e protetti.

Se la digitalizzazione funziona, il paziente avrà una migliore assistenza e un servizio di massima qualità.

Lo sviluppo di tecnologie digitali, in questa prospettiva, è necessario per favorire il cambiamento. Le nuove tecnologie, infatti, portano miglioramento alle strutture sanitarie di tutto il mondo e portano:

  • miglioramento dell’efficienza delle organizzazioni con sistemi di gestione intelligenti
  • aumento della sicurezza dei dati clinici grazie alla visualizzazione integrata delle informazioni sul paziente
  • informazioni accessibili facilmente dai cittadini

La digitalizzazione nella sanità e la continuità assistenziale, sono le sfide per l’Italia nei prossimi anni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *