IT Assessment: agire, agire, agire! – parte 3

it-assessment

Dopo la mini guida dell’ultimo articolo, eccoci a parlare di un sistema per capire come migliorare le difese della propria azienda.

IT Assessment

E’ fondamentale che le aziende prendano maggiore consapevolezza dell’importanza di allocare una parte non trascurabile del proprio budget all’ammodernamento ed all’implementazione dell’architettura IT e cambino l’approccio alla sicurezza per passare da un approccio meramente reattivo ad uno predittivo.

Esistono sul mercato molte soluzioni che rispondono a specifiche esigenze, ma come ormai è emerso chiaramente, i prodotti sono l’ultimo tassello di un puzzle più complesso che nasce da una consapevolezza e passa attraverso un processo di consulenza.

E adesso che siamo consapevoli del problema, come agiamo?

Prima di diagnosticare la malattia ed intraprendere la cura del paziente, è necessario definire un quadro clinico!

Il ruolo del partner IT diventa fondamentale nel processo di security, attraverso un approccio metodico si andranno ad analizzare le criticità, definirne le priorità e le  opere correttive, senza mai perdere di vista le peculiarità dell’azienda che si prende in esame, definiremo tale attività con il nome di IT Assessment.

Qual è l’obbiettivo dell’IT Assessment?

L’obiettivo delle attività di un IT Assessment, è produrre una fotografia del livello di efficacia e sicurezze dell’architettura del sistema informativo del Cliente.  Nel corso dell’ assessment vengono identificate le principali aree di criticità tecnica, che vengono riportate in un documento e le relative raccomandazioni in termini di impatto, in ottica di eventuali     progetti migliorativi/innovativi  futuri.

Infine, sulla  base degli obiettivi del cliente e delle caratteristiche dell’infrastruttura rilevata, lo specialista propone i punti di miglioramento, atti a rimuovere “single point of failure”, per mitigare nel futuro il rischio di fermi completi del servizio.

Le conclusioni dell’ IT Assessment sono volte a delineare, dove rilevante, possibili raccomandazioni per interventi di miglioramento:

  • Caratteristiche dell’ambiente IT analizzato;
  • Posizionamento delle componenti infrastrutturali HH e SW rispetto agli standard correnti e in base al livello dei servizi da erogare al business;
  • Evidenza di possibili aree di criticità;
  • Raccomandazioni in termini di interventi sulle criticità/gap rilevate.

Hai mai pensato di rivolgerti ad una azienda informatica per farle eseguire un IT Assessment?


angelo-de-bari

Angelo De Bari
Sales Specialist Infrastruttura, Cloud & Security – Gruppo Sme.UP
My LinkedIn Profile


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *