Il ruolo della logistica nel 2021

In un mondo sempre più globalizzato, l’ecosistema della logistica svolge un ruolo critico, di fondamentale importanza. Gli esperti stimano che negli ultimi vent’anni la logistica della distribuzione sia aumentata del 170% . Quasi la totalità dei beni che consumiamo, anche quelli ordinati tramite le più popolari piattaforme di e-commerce, viene smistato da un posto all’altro via mare, sale a bordo dei grossi vettori e viene poi distribuito in città attraverso servizi locali.
Molte più novità ci sono nel backend delle imprese di logistica, dove l’adozione di strumenti di nuova generazione può ottimizzare i flussi di lavoro e rendere più sicuri i trasporti. Il settore della logistica, a livello globale, è in continua trasformazione grazie al consolidamento nell’uso di strumenti tecnologici avanzati, come data analysis e deep learning, per lo più integrati con infrastrutture distribuite e monitorate.

Come è possibile monitorare in maniera intelligente il traffico di merci in entrata e in uscita, migliorare la qualità e la velocità, combattere frodi e contraffazioni?
Una possibile soluzione pare essere quella della logistica integrata con la supply chain. La gestione integrata della catena di approvvigionamento prevede l’utilizzo di un sistema centralizzato per le attività logistiche e di trasporto di un’azienda, al fine di facilitare la collaborazione, migliorare l’efficienza e risparmiare sui costi. Questo approccio porta ad attività più snelle e all’implementazione delle best practice del settore nelle funzioni chiave della catena di fornitura.

Tecnologie in grado di portare i processi principali di una logistica smart in ottica data-driven consentono di andare oltre i limiti attuali di scarsità preventiva di pianificazione, per velocizzare i trasporti, ottimizzare la catena di approvvigionamento, anche a favore di un minor impatto ambientale, fino a creare nuovi modelli di business.
L’informatizzazione dei processi contribuisce in modo essenziale alle attività logistiche, sia per la mole di dati che tratta e memorizza, sia per le regole di spostamento che possono essere impostate: grazie ad un algoritmo codificato è possibile definire regole efficaci, nella certezza della loro esatta applicazione.

Un ruolo determinante nel processo di informatizzazione dei processi logistici è svolto da soluzioni legate all’Industria 4.0 e all’hardware connesso.

Cos’è la Logistica 4.0

Per logistica 4.0 si intende l’applicazione al mondo della supply chain dei paradigmi dell’Industry 4.0 che implicano quindi un processo di digitalizzazione dei processi per mezzo di soluzioni tecnologiche innovative, allo scopo di aumentare la connessione e la condivisione di dati lungo tutti gli anelli della supply chain.
Oltre allo scambio di informazioni fra tutti gli attori della supply chain (trasportatori, produttori, fornitori, distributori e clienti), la logistica 4.0 prevede anche la connessione tra macchine, sistemi di stoccaggio, macchinari e software.

Cambiamenti introdotti dalla Logistica 4.0

I cambiamenti introdotti dalla logistica 4.0 all’interno delle imprese si sviluppano principalmente su tre assi: automazione, connessione e processo decisionale.

I vantaggi delle tecnologie 4.0 per le aziende

Maggiore produttività

Una movimentazione più efficiente dei materiali e dei prodotti finiti implica un’ottimizzazione di tutto il processo di produzione. Inoltre, l’utilizzo dei dati offre una migliore tracciabilità dei componenti, contribuendo a rendere più svelto il workflow.

Rapidità nelle consegne

Oggi le imprese si trovano a dover rispondere alle esigenze dei clienti che si aspettano una disponibilità immediata dei prodotti. Con l’impiego delle tecnologie 4.0 e l’analisi dei dati è possibile soddisfare questa necessità, grazie a previsioni più precise e all’ottimizzazione dei tempi di consegna.

Integrazione dei sistemi

Le aziende che entrano nel mondo 4.0 si trovano ad affrontare l’integrazione tra i software e i sistemi già presenti all’interno dell’impianto. Questo è un passaggio fondamentale per mettere in atto le potenzialità legate alle nuove tecnologie: macchine, robot e dispositivi IoT hanno infatti bisogno di dialogare. Allo stesso tempo però, le imprese possono trarre grandi vantaggi dall’integrazione tra macchine e sistemi, sfruttando i dati derivanti dalle macchine connesse e organizzandoli in informazioni da cui trarre valore, senza duplicazione di dati.

Omnicanalità

Con la rapida diffusione dell’approccio omnichannel, si rende indispensabile sfruttare gli strumenti e le potenzialità delle nuove tecnologie digitali per analizzare e interpretare l’esperienza di acquisto dei clienti, anticiparne le esigenze e adattare i processi legati a produzione, magazzino e logistica. Ecco che le tecnologie 4.0 consentono di interconnettere i flussi di lavoro legati ai diversi reparti e gestire ogni azione in maniera più rapida.

Tracciabilità dei prodotti

Una supply chain, per essere realmente efficiente, esige una perfetta tracciabilità di ogni codice lungo tutta la filiera. La logistica 4.0 sfrutta sistemi come i tag RFID, che contribuiscono a una migliore visione della mappatura del magazzino, ma anche a standardizzare le informazioni che viaggiano nei differenti sistemi.

Dal 2019 al 2021: come cambia la logistica

Uno studio di Contract Logistics e Osservatorio del Politecnico di Milano evidenzia come nel 2019 e nel 2020 il settore della logistica abbia iniziato a muoversi più rapidamente verso la digitalizzazione: sono 501 le startup a livello internazionale che forniscono soluzioni hardware o software per il settore logistico, nuovi servizi innovativi relativi all’area geografica servita,alle attività o alle tecnologie impiegate, o piattaforme che incrociano domanda e offerta di servizi logistici:

+57%

Per il 2021 la tendenza sarà quindi quella dell’introduzione di nuove soluzioni per la digitalizzazione dei processi, con particolare attenzione ai Big Data Analytics, strumento in grado di offrire alle imprese un miglior monitoraggio delle attività aziendali e dei processi di filiera.

Le applicazioni dei Big Data analytics nella logistica

Per Big Data Analytics si intende il processo di raccolta e analisi dei Big Data per estrarne informazioni di senso compiuto rispetto a uno specifico quesito.
I Big data Analytics consentono alle imprese di sfruttare meglio i dati per monitorare e riprogettare i processi, soprattutto per quanto riguarda la gestione delle scorte e la previsione della domanda. Ma non solo: nel settore logistico i Big Data Analytics sono un utile strumento anche per l’ottimizzazione delle attività di magazzino, di trasporto e nei processi di filiera.
Le funzionalità principali delle applicazioni di Big Data Analytics che possono migliorare i processi logistici sono principalmente tre:

Descrittiva: la capacità di descrivere il processo analizzato, monitorarne l’andamento e identificare le cause di eventuali eventi irregolari;
Predittiva: la funzionalità in grado di prevedere l’andamento di una variabile nel tempo;
Prescrittiva: la capacità di fornire supporto a chi gestisce una particolare attività fornendo indicazioni su come amministrarla al meglio.

Alcuni esempi pratici di automatizzazione all’interno delle aziende

Carrelli a guida autonoma: impiegano tecnologie di navigazione di tipo filoguidata, guida a laser, marker o Qr code in modo tale da spostarsi in modo autonomo.
Sistemi di sensoristica: interconnessi tra loro, sono in grado di elaborare automaticamente i dati in tempo reale e costruire una solida base dati utile per il tracciamento delle merci e l’ottimizzazione dei processi. Consentono inoltre il rilevamento reciproco tra carrelli per trasmettere i dati relativi agli scaffali o allo stato di funzionamento del carrello all’interno del magazzino.
Sistemi Autonomous Intelligent Vehicle (AIV): permettono ai carrelli di rilevare e aggirare gli ostacoli, oltre a comunicare tra loro, per gestire precedenze e assegnare gli ordini.
Robot autonomi con visione AI-powered: utilizzano una fotocamera stereoscopica con funzionalità di Deep learning in grado di riconoscere cosa sta loro attorno e spostarsi tra le strutture di magazzino.

Published On: Giugno 16th, 2021 / Categories: News da smeup /