10 errori di business che gli imprenditori commettono senza saperlo e 10 soluzioni

10-errori-di-business

Ogni periodo storico impone agli imprenditori delle sfide da affrontare, dei cambiamenti a cui adeguarsi, nuovi scenari… Questo periodo di emergenza ha sicuramente stravolto ogni paradigma in tutti gli ambiti, compreso quello dell’imprenditoria. La situazione di stallo che è venuta a crearsi e che ha imposto di ripensare il modo di vivere, di lavorare e di fare business ha fatto emergere anche alcuni errori e abitudini sbagliate di cui prima nessuno si era accorto perchè facevano parte della routine o della cultura lavorativa che era radicata fino a poco tempo fa. Vediamo quindi alcuni errori di business che penalizzano le imprese e alcuni suggerimenti per risolverli.

Scarso monitoraggio delle performance

Tenersi costantemente aggiornati sull’andamento della propria impresa è fondamentale per evitare di dover correre ai ripari quando è troppo tardi. Adottare un buon sistema di controllo di gestione consente di avere sempre sotto controllo l’andamento dell’attività dell’impresa ed identificare immediatamente eventuali inefficienze. 

Non analizzare il settore in cui l’azienda opera

Se non si conosce il settore in cui la propria impresa opera, si è all’oscuro di eventuali opportunità da cogliere, di cambiamenti delle richieste del mercato. E’ fondamentale invece conoscere bene il proprio settore, restare sempre aggiornati sulle novità e i trend ma soprattutto fare networking con le altre imprese che operano all’interno, che possono essere fonte di consigli su come gestire meglio l’impresa, o di collaborazioni di business.

Non ottimizzare il tempo

L’ottimizzazione del tempo è fondamentale. Organizzare preventivamente le attività della settimana e della giornata, in modo da non avere tempo morti ed ottimizzare le attività, consente di guadagnare tempo prezioso da dedicare a quelle attività strategiche che necessitano di maggior attenzione. Anche delegare rientra tra le attività che consentono una migliore gestione del tempo.

Operare per abitudini 

Come abbiamo visto, il mercato impone continui cambiamenti. Ma i cambiamenti all’esterno richiedono per forza di cose un cambiamento anche all’interno dell’azienda, nel suo modo di operare. Uno degli errori di business tra i più imperdonabili è quello di non cambiare perchè “Abbiamo sempre fatto così, perchè dovremmo cambiare?”. Questa frase è la base per far affondare il business. E’ importante abbracciare il cambiamento, ovviamente contestualizzandolo a seconda delle peculiarità del proprio business.

Scarsa diversificazione

In molte realtà imprenditoriali, la maggior parte del fatturato è prodotto da una ristretta minoranza di clienti. Diversificare è invece fondamentale: valutare l’opportunità di approccio ad altri mercati, investire sulla ricerca e sull’innovazione. 

Non ascoltare le esigenze dei clienti 

Non ascoltare le esigenze dei propri clienti è un po’ come voler fare autogol. Perchè se l’azienda non è in grado di offrire loro una soluzione per le loro necessità di business, probabilmente la cercheranno altrove. E le esigenze dei clienti sono mutevoli come lo è il mercato. Lo abbiamo visto anche con l’emergenza Coronavirus: improvvisamente le esigenze delle aziende sono cambiate e chi è riuscito a stare accanto ai propri clienti cercando soluzioni per supportarli ha superato questa prova così difficile. 

Ignorare l’avanzamento tecnologico 

Un altro tra gli errori di business più comuni è quello di vedere l’avanzamento tecnologico come una surplus o peggio una spesa rimandabile. L’innovazione tecnologica invece è la chiave per la crescita delle imprese e, in definitiva, per il loro vantaggio competitivo all’interno del mercato.

Non avere un obiettivo di lungo periodo

Spesso succede di ragionare per obiettivi di breve periodo, ma avere una visione di lungo periodo consente di prevedere le prospettive di crescita dell’impresa e dotarsi di tutti gli strumenti necessari per far sì che l’impresa possa evolversi. 

Non puntare sulle persone

Le risorse umane sono un importante elemento all’interno dell’impresa e non sono trascurabili. Un personale demotivato non potrà dare il proprio contributo alla crescita evolutiva dell’impresa. E’ importante essere sempre in ascolto delle esigenze delle risorse umane e coinvolgerle nelle prospettive di business aziendali. Ma non solo: puntare sulla formazione del personale è la chiave per puntare non solo sulla crescita professionale delle persone ma anche sulla crescita dell’azienda stessa.

Scarsa protezione del patrimonio

La situazione finanziaria e patrimoniale è un elemento che deve essere costantemente monitorato. E’ fondamentale, per evitare di commettere errori di business, di analizzare sempre la situazione patrimoniale, le evoluzioni del mercato, le possibilità di investimento e gli eventuali rischi correlati, sia per non effettuare spese rischiose sia per evitare di non fare investimenti che potrebbero fornire all’impresa un importante apporto di innovazione per timore di investire.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *