L’impatto del Coronavirus sulla tecnologia futura

Coronavirus-e-tecnologia-futura

Coronavirus e tecnologia futura

Coronavirus e Tecnologia: cosa cambierà?

Anche il mondo della tecnologia uscirà profondamente cambiato da questa emergenza. Una ricerca di ABI Research cerca di capire cosa si delinea all’orizzonte per i system integrator,  sia per adattare le infrastrutture IT a nuove esigenze ancora da inquadrare, sia per riuscire a sfruttare le tecnologie abilitate dal 5G, combinandole con quelle esistenti.

Sarà l’anno del 5G

In termini di infrastruttura, l’anno era già iniziato con investimenti nel 5G quindi i benefici non sono in discussione, ci sarà però da allungare i tempi previsti per arrivare ai livelli di ricavi posti come obiettivo.

La tecnologia dalla Cina

ABI Research stima una riduzione almeno del 30% nella consegna dei prodotti provenienti dalla Cina, in particolare pc, tablet e smartphone. La situazione dovrebbe comunque tornare sotto controllo entro la fine del 2020 con un occhio di riguardo per i prezzi che probabilmente visto il ritardo saranno più elevati.

Lo smart working

L’Italia da questo punto di vista si è mossa per tempo e per aziende e system integrator si sono aperte nuove opportunità per rinnovare strategie di vendita e di marketing.

La sicurezza IT

Prevedibilmente importanti saranno anche le ripercussioni sulla sicurezza. In questo caso però, le conseguenze del Coronavirus si possono tradurre facilmente in opportunità, sotto due aspetti. Il primo, in particolare, in quanto può contribuire a segnare una svolta attesa da tempo in Italia, con un’impennata nei pagamenti contactless e dei relativi sistemi IT.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *