Il Retail nella Fase 2

Retail-nella-Fase-2
Ecco una lista di to do che il Retail nella Fase 2 è impegnato a seguire
  • Dare il bentornato ai dipendenti, a riqualificare o rilasciare nuove assunzioni se necessario e a mantenere l’attenzione sulla salute nei luoghi di lavoro e nella catena di approvvigionamento.
  • Dare il bentornato ai clienti.
  • Riattivare le relazioni con i consumatori e riportare le persone nei negozi attraverso strumenti di marketing e CRM, sfruttando i canali tradizionali. Avvia promozioni incentrate sul recupero. Metti l’empatia al centro di un piano di comunicazione globale.
  • Adeguare i programmi, i piani promozionali e l’inventario alla nuova normalità
  • Riavviare gradualmente i sistemi di acquisto automatici.
  • Ripristinare il piano 2020 con nuovi obiettivi, budget e piani operativi.
  • Fusioni, acquisizioni e partnership possono aiutare ad aumentare la resilienza della tua azienda e colmare le lacune nelle capacità esposte dalla crisi.
  • Attivare un team di risposta alle emergenze per un’eventuale prossima ondata di Covid-19 o altri fattori esterni, come recessioni, attacchi terroristici e catastrofi naturali.

Il Covid-19 ha cambiato il comportamento dei consumatori e accelerato le tendenze esistenti, come il commercio elettronico. Convenienza, velocità, affidabilità, pulizia, comunità, fiducia, empatia, salute: queste sono probabilmente qualità ancora più preziose e desiderabili oggi.

La ripartenza richiede la trasformazione aziendale e la comprensione del consumatore. L’accelerazione del commercio elettronico è un esempio emblematico. Le aziende devono definire la vision per il commercio elettronico e rimuovere gli ostacoli a tale obiettivo, come gli incentivi allo scontro tra canali fisici e online e il monitoraggio frammentato dei clienti. Comprendere che la vision richiederà spesso una revisione dei sistemi IT, tra le altre iniziative. Fondamentalmente, i rivenditori devono garantire che il loro canale online sia strutturalmente redditizio, ciò richiederà un ripensamento di modelli di entrate, prezzi e costi.

Le decisioni prese dai dirigenti durante questa fase di ripartenza metterà alla prova la nuova strategia rivolta al digitale. Nell’ambito della pianificazione strategica, i team esecutivi per ricostruire i punti di forzadovranno modificare gli investimenti programmati o acquistare e vendere unità aziendali.

Nel complesso, è probabile che il Retail nella Fase 2 veda il consolidamento delle attività digitali.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *