Gli Smeuppers – Intervista doppia: Marco Ambrosini e Sonia Sala

Gli Smeuppers – Intervista doppia: Marco Ambrosini e Sonia Sala

08

Chi sei? Come sei arrivato in Sme.UP?

Marco
Ciao, sono Marco Ambrosini, ingegnere di trent’anni. Dopo aver girato il mondo seguendo importanti progetti di automazione industriale, ho cercato una realtà dove coniugare la mia conoscenza del mondo produttivo “dal campo” con i miei studi informatici.
Leggendo un annuncio dove la più grande software house della mia zona era in cerca di personale per l’integrazione industriale, ho capito che in Sme.UP avrei trovato la realizzazione di questo mio desiderio

Sonia

Ciao! Sono Sonia Sala e lavoro in Sme.UP dal lontano 2000.Ho conseguito il Diploma di Maturità Scientifica e frequentato un corso di informatica basato sullo sviluppo di applicazioni internet B2B e realizzazioni di siti web dinamici.
Qui ho conosciuto Piero Gagliardo che è venuto a portare la sua esperienza e la storia di Query nell’istituto in cui studiavo e poco dopo ho iniziato proprio per una società facente parte di Query uno stage in cui mi occupavo di sviluppare applicazioni B2B mirate alla ridefinizione della catena di vendita e alla acquisizione integrata degli ordini. Nel 2003 sono stata assunta in Query (oggi Sme.UP in seguito alla fusione con Smea ) e dopo aver frequentato un corso di programmazione base su Delphi ho iniziato a sviluppare sul nostro gestionale Retail Negoziando.
Dallo sviluppo sono passata a seguire i progetti di start up con l’installazione e l’avvio dell’informatizzazione dei clienti con catene di negozi in italia e all’estero, lavoro che porto avanti da anni e che mi ha dato dolori ma anche tante grandi soddisfazioni.

In quale sede lavori?

Marco
La mia sede è quella di Erbusco, nella splendida cornice dei vigneti franciacortini. Nella pausa pranzo dei giorni soleggiati, la passeggiata tra i giardini con vista sulle colline del lago d’Iseo dà la giusta carica per affrontare la restante parte della giornata.

Sonia
Nella nuova fantastica sede di Nova Milanese.

 Di cosa ti occupi in Sme.UP?

Marco
In Sme.UP mi occupo di Industrial IoT, ovvero di integrazione di macchinari e linee di produzione con il sistema gestionale. Curo aspetti di analisi del parco macchine cliente, selezione della soluzione più adatta delle esigenze, rapporti con i fornitori degli impianti e implementazione dell’interfaccia di comunicazione con i sistemi di più alto livello.

Sonia

Sono un Consulente Applicativo Retail.

Seguo le demo e mi occupo dei Clienti Retail dalla fase di start up delle sedi ai processi di informatizzazione di tutta la catena dei negozi.

Cosa ti piace di più del tuo lavoro?

Marco
Mi entusiasma il conoscere le realtà aziendali più disparate. In questi anni ho affrontato progetti per impianti di laminazione come per industrie della gomma, passando da sistemi di logistica piuttosto che produzioni alimentari. Ogni azienda è un piccolo mondo e da ogni progetto si ricavano importanti conoscenze sulla visione del sistema fabbrica e più in generale sul modo di affrontare la competitività tecnologica.

Sonia

Mi piace venire in contatto con tante realtà e ambiti professionali diversi perchè mi danno la possibilità di imparare continuamente e di crescere professionalmente e umanamente. Mi piace avere a che fare con le persone. Sì, anche quelle un po’ insopportabili perché mettono alla prova le mie capacità e soprattutto la mia pazienza che nel corso degli anni è cresciuta moltissimo!

Ricordi il tuo primo giorno in Sme.UP?

Marco

Come no. In quell’occasione ho iniziato l’opera di conoscenza dei nuovi colleghi, che si è protratta per mesi. Siamo davvero in tanti, con ruoli diversi e storie diverse da raccontare.

Sonia

Come dimenticarlo! Era la mia prima esperienza lavorativa ed ero davvero molto tesa. All’epoca avevo solo 20 anni ed iniziavo il mio primo lavoro con tutte le preoccupazioni del caso. I soliti pensieri “sarò all’altezza” ,”Ci riuscirò”? chissà i miei colleghi come saranno?….e appena varcata la porta mi son trovata davanti delle persone fantastiche.  Nadia , Marco De Pasquale e Carlo Gaborini che hanno iniziato a farmi battute e farmi ridere. Oltre a tutti gli altri miei colleghi con cui ho instaurato subito un bellissimo rapporto non solo lavorativo ma anche di amicizia che ho portato avanti negli anni e che hanno contribuito a farmi diventare la simpatica rompiscatole che sono oggi .

Qual è stato il momento più bello o importante da quando lavori in Sme.UP?

Marco
Sicuramente l’inaugurazione dello Showroom di Erbusco è stato un momento emozionante. Vedere completata una paziente opera dove ho potuto dare il mio contributo, dalle parti più manuali a quelle più concettuali, è stata fonte di grande soddisfazione. Senza contare che non capita tutti i giorni di vedere automazione e informatica applicate per far star bene un banco di pesci o monitorare la crescita di una pianta di basilico!

Sonia

Difficile a dirsi:  ne ho avuti tanti e di solito tutti inerenti alla partenza ed alla conclusione di progetti importanti sui clienti che mi hanno dato grandi soddisfazioni a livello personale, rendendomi un po’ più fiduciosa nelle mie capacità.
In ogni progetto ho sempre messo l’anima, ci sono stati alti e bassi e grandi momenti di sconforto ma praticamente in Negoziando c’è tutta la mia vita ed è il motivo per cui ci tengo particolarmente.

Hai un aneddoto divertente da raccontare?

Marco

Come accennato in precedenza, la nostra azienda ha il suo Showroom, dove esponiamo le nostre soluzioni di integrazione. Ebbene alla mia prima visita presso un cliente veneto del settore dolciario, mi è stato chiesto se volessi visitare il loro Showroom.
Lascio immaginare lo stupore quando scoprii che il loro spazio espositivo era a tutti gli effetti una caffetteria, con una selezione di tutte le loro linee di brioches e tanto di stagisti della vicina scuola alberghiera pronti ad accogliermi dal bancone del bar.

 

Sonia

Molto tempo fa tra colleghi eravamo soliti ritrovarci il venerdì sera fuori dall’ufficio e fare aperitivi interminabili ..eravamo davvero un bel gruppo che poi purtroppo per motivi lavorativi e personali man mano si è perso. Come sempre andava tutto bene…ma verso l’1 di notte squilla il telefono della reperibilità!

Panico generale…insomma ci siamo trovati nel mezzo del pub col portatile acceso a sistemare le problematiche …con la lucidità che ci contraddistingue! Faceva ridere la scena ed il contesto… Ovviamente il problema è stato risolto!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *