Nodo Smistamento Ordini (NSO) – al via l’Emilia Romagna

nodo-smistamento-ordini-emilia-romagna
Nodo Smistamento Ordini Emilia Romagna

L’Agenzia Regionale per lo Sviluppo dei Mercati Telematici della regione Emilia-Romagna informa che, in riferimento alla nuova data di partenza del 1° febbraio 2020 per l’ordine elettronico della sanità – Nodo Smistamento Ordini, la Regione Emilia-Romagna intende anticipare l’invio degli ordini già partire dal 15 novembre 2019, utilizzando il nuovo formato versione 3.0.

Questo significa che, anticipando la data prevista dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, i clienti che già scambiano ordini con gli enti SSN della regione Emilia-Romagna già dal 15 novembre 2019 potrebbero ricevere ordini xml nel nuovo formato UBL 3.0 tramite il canale di comunicazione PEPPOL.

I documenti elettronici che è attualmente possibile utilizzare nell’ambito del progetto NSO sono:

  • l’Ordine
  • il Documento di Trasporto
  • la Fattura
  • la Nota di Credito
Sotto viene descritto il modello più diffuso per il flusso di gestione NSO:
  1. Il mittente, che produce il documento elettronico si connette ad un intermediario, nel nostro caso Able Tech, a cui affida il documento affinché esso si occupi di immetterlo sull’infrastruttura. In questo modo il mittente non ha bisogno di essere sempre connesso, né tanto meno, integrato con l’infrastruttura, ma può collegarsi solo occasionalmente per l’invio e la ricezione dei messaggi;
  2. L’intermediario del mittente, nel nostro caso Able Tech, che è invece permanentemente connesso con l’infrastruttura attraverso un Access Point, che riceve i documenti, individua il “percorso” fino al destinatario ed inoltra il documento da inviare;
  3. L’intermediario del destinatario, non necessariamente Able Tech, a sua volta dotato di un Access Point, che riceve il documento dal suo corrispondente e lo pone in una sorta di “casella postale” in attesa che il destinatario si connetta per scaricarlo;
  4. Il destinatario, che, connettendosi al proprio intermediario, non necessariamente Able Tech, con la periodicità che preferisce, scarica i documenti ricevuti.

Gli scenari di riferimento sono di diverso tipo, sotto i più diffusi:

  • L’Acquirente (strutture del Servizio Sanitario Nazionale – SSN) invia un Ordine e non si aspetta, in risposta, nessuna Conferma d’Ordine da parte del Fornitore che processerà l’ordine
  • Il Fornitore emette un Documento di Trasporto relativo ai servizi o ai beni da inviare all’Acquirente (strutture del Servizio Sanitario Nazionale – SSN). Il Fornitore non si aspetta nessun documento in risposta
  • Il Fornitore, una volta spedita la merce, emette la fattura all’Acquirente (strutture del Servizio Sanitario Nazionale – SSN)
  • L’Acquirente (strutture del Servizio Sanitario Nazionale – SSN), conferma ed emette il pagamento
  • Il Fornitore riceve il pagamento

La dematerializzazione del ciclo acquisti

La dematerializzazione e, in particolare, quella del ciclo acquisti legata alla gestione dei processi amministrativi, è un’innovazione ormai in corso, sia dal punto di vista normativo che tecnico-operativo ed in grado di apportare consistenti benefici a tutti i soggetti interessati.

Gruppo Sme.Up, al fine di aiutare ed incentivare i propri clienti in questo percorso, sta, come descritto nell’articolo “CFO 2.0 – Dalla FE alla digitalizzazione dei Processi”, fornendo la possibilità di digitalizzare l’intera struttura AFC dei processi amministrativi, inoltre, attraverso la soluzione ARX-Node di Arxivar vi è la possibilità di avere un’integrazione completa tra la propria area AFC e l’NSO.

Lo scopo di un intermediario come Able Tech, è quella di supportare i soggetti, facenti parti del processo, nell’accedere ed utilizzare tutti i servizi necessari ad attuare la dematerializzazione dei processi connessi al ciclo acquisti, dall’emissione di un ordine all’archiviazione di una fattura, sollevandoli da molte delle operazioni di cui altrimenti dovrebbero farsi carico singolarmente, fungendo da integratore dei diversi servizi e facendosi carico di gestire le esigenze di adeguamento in caso di modifiche nelle norme nazionali e di miglioramenti nelle tecnologie.

IX-PEPPOL, l’access point certificato PEPPOL di Able Tech, è ovviamente già abilitato alla transazione sia del vecchio formato versione 2.1 che del nuovo formato versione 3.0.


Stefano-Iotti

Stefano Iotti
Sistemista Consulente Applicativo – Gruppo Sme.UP
My LinkedIn Profile


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *