Integrazione BOT Telegram e ERP

Integrazione BOT Telegram e ERP
Integrazione BOT Telegram e Software Gestionale? E’ possibile usare un bot Telegram per l’inserimento delle ore di lavoro

Con le librerie di Telegram abbiamo sviluppato un bot, di nome DiTechBot, che, interfacciandosi con DiTech, è in grado di inserire movimenti di produzione all’interno del software gestionale.
Alcuni vantaggi di queste nuove interfacce:

  • Il programma Telegram è, molto probabilmente, già installato sul dispositivo del cliente e quindi, il servizio, è sin da subito pronto ad essere utilizzato e diventa multi-device.
  • L’interfaccia della chat è già nota all’utente, il quale, quindi, si trova immediatamente a suo agio.
  • Dal punto di vista tecnico, la gestione delle credenziali è semplificata. Il bot è in grado di riconoscere e autorizzare l’utente, come se fosse stata compilata una form di login implicita. DiTechBot è stato sviluppato volontariamente come un bot che non simula una vera e propria conversazione. L’interazione fa infatti largo uso di “comandi” per riconoscere le intenzioni dell’utente. I comandi Telegram sono delle funzioni prestabilite che l’utente può utilizzare per comunicare con il bot che quindi, a sua volta, non deve interpretare il testo per svolgere una determinata operazione.
Geolocalizazione e bot conversazionali

All’interno del gestionale abbiamo sviluppato anche una ricerca geolocalizzata dei clienti e dei fornitori. La funzione si appoggia sui servizi Google che trasformano un indirizzo in una coppia di coordinate latitudine/longitudine. Il dato viene quindi utilizzato per interrogare il database e trovare i risultati in base alla posizione ed ad un a distanza specificate dall’utente (per es. “Mostrami i clienti nel raggio di 3 km da viale Umbria a Milano”).

Questo servizio è stato integrato anche in un bot Telegram; DiTechCRMBot.
Questo bot, per quanto condivida l’interfaccia Telegram con DiTechBot, è stato sviluppato utilizzando il servizio cognitivo Watson Conversation. Ciò significa che il bot simula una normale conversazione tra due persone ed è in grado di interpretare le parole dell’utente per capire quale funzione svolgere.
Telegram rappresenta in questo caso soltanto una delle possibili interfacce dell’applicazione; si tratta pertanto di un’integrazione molto diversa rispetto al DiTechBot.
Al momento il servizio è completamente funzionante solo in lingua inglese, ma si attendono presto sviluppi per la lingua italiana.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *