Digitalizzazione delle PMI: ecco le indicazioni del MISE per accedere ai voucher

Digitalizzazione PMI Voucher MISE
Il bando in sintesi

Sono state rese note dal MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) le istruzioni per accedere ai voucher per la digitalizzazione delle PMI. Per questo tema erano stati stanziati €100 milioni con la delibera CIPE dello scorso 10 luglio.

Con il decreto direttoriale del 24 ottobre 2017 sono state definite modalità e termini per la presentazione delle domande di accesso agli incentivi. Le imprese potranno ognuna accedere ad un Voucher di massimo di €10mila. Le domande dovranno essere presentate dalle ore 10 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17 del 9 febbraio 2018 ma solo ed unicamente attraverso la procedura online che verrà resa disponibile nella sezione “incentivi” del sito web del MISE.
Comunque, già a partire dal 15 gennaio sarà possibile accedere alla procedura informatica e compilare la domanda. Per accedere è necessario possedere la Carta nazionale dei servizi e una casella PEC (posta elettronica certificata) attiva e la sua registrazione nel Registro delle imprese.

Dopo aver presentato la domanda

Entro 30 giorni dalla chiusura della finestra per la presentazione delle richieste, il Ministero emanerà un provvedimento cumulativo di prenotazione del Voucher, che avrà base regionale, e conterrà l’indicazione delle imprese e dell’importo dell’agevolazione prenotata.

La tempistica di presentazione delle domande non avrà effetto sull’assegnazione delle risorse: tutte le imprese ammissibili alle agevolazioni , quindi, potranno concorrere indipendentemente dal momento di presentazione della domanda.

Per procedere all’assegnazione definitiva e all’erogazione del Voucher, specifica il Ministero, l’impresa dovrà presentare, tramite procedura online ed entro 30 giorni dalla data di ultimazione delle spese, la richiesta ricordandosi di allegare anche tutti i titoli di spesa. Gli investimenti dovranno quindi essere fatti solo dopo aver prenotato il Voucher, e entro 30 giorni deve essere richiesta l’erogazione.

Dopo aver effettuato le necessarie verifiche, il MISE determinerà l’importo del Voucher da erogare in relazione ai titoli di spesa risultati ammissibili.

Cosa finanziano i voucher?

Con il voucher possono essere acquistati software, hardware e/o servizi specialistici che permettano di:

  • incrementare l’efficienza aziendale;
  • rendere più moderna l’organizzazione del lavoro, grazie a strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro (es. il telelavoro);
  • adottare sistemi di e-commerce;
  • usufruire di connettività a banda larga/ultralarga o del collegamento alla rete internet tramite tecnologia satellitare;
  • fornire formazione qualificata al personale in ambito ICT.

Ricordiamo che gli acquisti devono essere effettuati solo dopo aver effettuato la prenotazione del voucher.

In cosa consistono le agevolazioni?

Ogni impresa ha diritto ad un unico voucher di importo non superiore a €10 mila euro, e al massimo per il 50% del totale delle spese ammissibili.

Cliccando sul pulsante potete verificare l’importo degli incentivi suddiviso regione per regione.

Incentivi regione per regione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *