Il futuro dell’Industry 4.0 passa dai dati: Gruppo Sme.UP in uno speciale del Corriere della Sera

Stefano Bosotti e Silvano Lancini-Corriere della Sera

Uno speciale del Corriere della Sera sui sistemi informativi a supporto dei processi industriali vede il Gruppo Sme.UP protagonista con il suo progetto di Industry 4.0. Rileggi l’articolo uscito lunedì 29 gennaio.

Industry 4.0, una nuova opportunità: come analizzare le informazioni e trasformarle in business

L’ informazione al centro: con questo slogan si può riassumere, in poche parole, l’importanza che stanno assumendo i dati nell’economia di oggi, dominata dal concetto di Industry 4.0. Si tratta di una vera e propria rivoluzione, che ha le radici nell’oggi e che porterà frutto nel prossimo futuro in termini di competitività e produttività in un mercato sempre più globale. Ma non basta raccogliere le informazioni: vanno anche interpretate, elaborate e scambiate nel modo giusto, affinché possano esprimere tutte le loro potenzialità.

Per questo è necessario, da parte delle aziende, affidarsi ai servizi di realtà specializzate in questo settore, con nuove figure professionali, come i big data analyst, capaci di “mettere intelligenza” nelle macchine e di gestire un flusso “combinato” di dati, frutto dell’interazione tra uomo e tecnologia. A queste esigenze risponde il Gruppo Sme.UP, nato per garantire assistenza e supporto a tutte quelle imprese che intendono costruire sistemi informativi integrati, flessibili, evolutivi e adatti alla crescita. L’obiettivo, dunque, è quello di migliorare i processi aziendali, incrementando il proprio business.

Le expertise del Gruppo Sme.UP

Per venire incontro a queste aspettative, Sme.UP può contare su numerose expertise, che comprendono software gestionali ERP, infrastruttura e cloud, software retail, business intelligence e corporate performance management, software documentale, servizi di digital e web marketing, software HR e
software di progettazione (Cad, Bim, Pdm, Plm, eccetera).
Una serie di competenze che ha reso il Gruppo un importante punto di riferimento del settore. Lo dimostrano i numeri: Sme.UP vanta nove sedi nel Nord e nel Centro Italia, conta 1200 clienti nel nostro Paese e nel resto del mondo e accoglie 400 risorse professionali. Senza dimenticare il fatturato, che nel 2016 si
è attestato sui 40 milioni di euro.

Focus Industry 4.0

Il Gruppo, in particolare, risponde all’esigenza, da parte delle aziende, di raccogliere i dati in tempo reale grazie alle sue soluzioni di IoT (Internet of Things), e in particolare grazie alla sua piattaforma di controllo universale, che consente di integrare i dispositivi tra loro.
Un altro punto di forza è la capacità di intercettare i cambiamenti, anticipandoli. Le tendenze spingono infatti verso macchine in grado di scambiarsi  direttamente i propri dati, grazie anche all’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale.
A questo proposito, il Gruppo propone un modulo IIoT ideato per scambiare informazioni in modo bidirezionale: da e verso le macchine di produzione. “Interagendo direttamente con i Plc – spiega Stefano Bosotti, Industrial IoT Specialist di Sme.UP – i dati raccolti sono disponibili in tempo reale per
diversi tipi di analisi e visualizzazioni a seconda delle necessità”.
Ciò permette al responsabile di monitorare, per esempio, lo stato degli impianti e l’avanzamento della produzione. Ovviamente tutte le informazioni sono fruibili in cloud, attraverso qualsiasi dispositivo.

Cerchiamo talenti!

Grande attenzione poi al futuro delle risorse professionali. Sme.UP è alla continua ricerca di giovani talenti che abbiano voglia di mettersi alla prova e di portare in azienda le loro idee. Il Gruppo, infatti, è alla ricerca di diverse figure professionali, sia in ambito IoT che per le altre Linee di Business. Il curriculum vitae può essere inviato a hr@smeup.com.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *