Tre tipologie di software house a confronto

tipologie-di-software-house

La scelta di un sistema gestionale affidabile è essenziale se si vuole ottimizzare ogni fase del lavoro aziendale. Ma quali sono le alternative a disposizione di un’impresa? Nel corso degli ultimi anni si sono affermate sul mercato diverse tipologie di software house, caratterizzate da dimensioni e fatturato estremamente eterogenei. Per quanto riguarda il mercato italiano, ci sono tre diverse categorie di aziende che operano come provider di software gestionali per il business: i grandi brand multinazionali, i brand italiani famosi e le piccole/medie aziende italiane. Analizziamo insieme queste realtà molto diverse tra loro:

1) Brand internazionale

Si tratta di famosi marchi come Oracle e SAP, ossia enormi multinazionali che offrono i propri prodotti e servizi in quasi tutto il mondo. Hanno una reputazione stabile e godono di una fama che permette un facile riconoscimento del loro brand, il che li rende molte volte la prima scelta durante la selezione di un programma aziendale. Hanno strutture interne molto ramificate e sono quotate in borsa. Queste caratteristiche le rendono economicamente più sicure e solide agli occhi dei clienti. Grazie alla grande diffusione e richiesta dei loro software, possono anche sfruttare al meglio una minimizzazione dei costi interni, che non si riflette però necessariamente in un abbassamento dei prezzi.

Il fatto che distribuiscano internazionalmente i loro software spesso implica anche una loro precisa standardizzazione dei prodotti. Infatti per essere utilizzabile da quanti più clienti possibili, il software viene semplificato in modo tale da accontentare le necessità primarie degli acquirenti, ignorando però le condizioni particolari vissute da ogni singola realtà. Siccome per loro non è possibile assecondare i bisogni di chiunque, il risultato può essere una trascuratezza nei confronti del cliente, specialmente di tutte quelle imprese non molto grandi, che non rappresentano uno stakeholder prioritario.

Inoltre affidandosi ad un brand internazionale, in caso di inconvenienti, la risoluzione dei problemi potrebbe essere più complicata. La comunicazione potrebbe essere difficile, non solo in termini di scambi linguistici, ma soprattutto di possibili attriti culturali.

2) Brand grande italiano

In questo caso, l’origine dell’azienda è tutta italiana. Perciò, almeno per quanto riguarda la comunicazione, non dovrebbero esserci incomprensioni. Questi brand nazionali si sono affermati nel tempo e sono riusciti a guadagnarsi una buona fetta del mercato italiano. Il problema dipende piuttosto dal fatto che queste grandi attività gestiscano frequentemente lo sviluppo di software tramite altre agenzie esterne. Quando ci si affida ad aziende di questa categoria, è bene sapere che molto spesso il lavoro verrà svolto da piccole realtà che decidono di instaurare una collaborazione come partner per riuscire a garantirsi un volume sufficiente di entrate.

Di conseguenza, a mantenere i rapporti con i clienti solitamente non è il proprietario del brand stesso, piuttosto sono gli intestatari di un’altra piccola agenzia ad interfacciarsi con loro. Nel caso in cui il brand operasse come mediatore durante la fase di contrattazione e sviluppo, potrebbero generarsi problemi dal punto di vista comunicativo tra i vari soggetti coinvolti nella creazione e acquisto del software. Per cui, un grande brand italiano non è necessariamente un sinonimo di affidabilità e attenzione al cliente, il che potrebbe condurre a problemi di fiducia tra software house e gli acquirenti delle loro soluzioni.

3) Piccola/media impresa italiana

Si tratta di aziende che hanno maturato una certa esperienza sul mercato italiano grazie alla produzione di programmi personalizzati per le ditte nazionali. Offrono un portfolio di software molto variegato, in quanto sono abituate ad andare incontro ai bisogni del cliente creando soluzioni personalizzate per qualsiasi tipo di attività. I loro programmi, sebbene non siano conosciuti come quelli dei grandi brand, vengono progettati e costruiti ad hoc rispetto alle esigenze dei singoli clienti. Così facendo sono molto più adatti a rispondere ai diversi bisogni, grazie alla creazione di sistemi modulari applicabili in vari settori e per attività di natura differente.

Sfruttando questi servizi personalizzati, per questi esperti diventa anche più semplice guidare il cliente verso la soluzione più adatta alla sua specifica attività. Tutto ciò risulta in un’adozione del sistema di gestione informatizzato più semplice e immediata. Agenzie di questo tipo sono quindi abituate a intrattenere rapporti diretti con la clientela, stabilendo relazioni basate sulla fiducia durature nel tempo. Realtà simili offrono infatti un’assistenza continua e personale, cosa che non avviene all’interno di aziende molto grandi. Un’agenzia in grado di accogliere le richieste e opinioni del cliente sarà sicuramente la più adatta a soddisfare qualsiasi esigenza.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *