Watts Industries:
standardizzare la gestione della produzione con l'IIoT

Parliamo diWatts Industries Italia

Le soluzioniadottate

Software gestionali - ERP

logo_cloud_160

Le attività di Sme.UP sono da tempo richieste a livello internazionale in oltre 30 paesi del mondo e spaziano dalla messa in opera di software proprietario alla realizzazione di infrastrutture informatiche in loco all’utilizzo di competenze specialistiche là dove si presentano problematiche davvero complesse.

E’ il caso di quanto successo per Watts Industries, cliente di livello globale che utilizza Sme.UP ERP e che ben conosce da tempo la capacità di Sme.UP di non arrendersi di fronte a nessun livello di difficoltà, a patto che ci sia un modello da utilizzare per ridurre i rischi e risolvere i problemi.

Spostare una linea di produzione entro i confini europei è una necessità che si presenta spesso per le aziende che come Watts Industries operano a livello internazionale e decidono come ottimizzare la presenza di risorse nello scacchiere produttivo globale.

A volte, tuttavia, queste necessità si scontrano con la complessità delle installazioni produttive. Come accaduto in Belgio nel Dicembre 2014, quando la decisione della Direzione europea di spostare in Italia una linea di produzione di tubazioni pre-isolate ad uso termico mise in luce una serie di difficoltà. L’anzianità dell’impianto infatti rendeva complesso intervenire tanto sui PLC incaricati di raccogliere i dati dalle macchine quanto sul software a bordo delle macchine stesse, in quanto il personale e la documentazione realizzata all’epoca dell’installazione non erano facilmente reperibili e la affidabilità delle informazioni a disposizione non permetteva di effettuare lo spegnimento, lo smontaggio e la reinstallazione con garanzia del risultato.

Settore: Valvole, rubinetterie e guarnizioni – produzione di componenti e sistemi per impianti idrotermosanitari

Necessità: trasferire una linea produttiva, benché datata, in Italia senza perdere la capacità  produttiva e  quella di raccolta dati dai macchinari

Soluzionericostruzione del networking necessario, messa a punto di soluzioni sostitutive ai PLC e agli elaboratori molto datati in dotazione all’impianto originario e ricostruzione dei meccanismi software per ripristinare completamente l’operatività


watts 5
watts 4

Raccogliere e integrare dati dalle macchine

Né Watts Industries né Sme.UP intesero perdersi d’animo, giacchè la linea di produzione era stata identificata come altamente efficace e la necessità di trasferirla in Italia era stata decisa per motivi di opportunità globale.

L’intenzione venne quindi mantenuta e furono costruiti dei gruppi di lavoro multidisciplinari, dalla competenza software di Sme.UP all’automazione industriale di Mechloud, società partecipata dal Gruppo Sme.UP, alla capacità di Siemens e di altri operatori della meccanica di precisione di mettere in campo le proprie forze in caso di necessità. Il modello utilizzato fu dunque allo stesso tempo quello della grande programmazione del lavoro di squadra e del Reverse Engineering del software di controllo della macchina e dei PLC, eseguito a quattro mani da Sme.UP e da Mechloud.


Il contributo delGruppo Sme.UP



Il lavoro fu svolto in diverse fasi, secondo una metodologia consulenziale che mise al primo posto l’analisi della situazione, la preparazione di un rapporto sulle criticità e l’elaborazione di scenari di soluzioni possibili che potessero limitare i rischi di non funzionamento dei macchinari, degli elaboratori di comando e del software di controllo.

La scelta di Watts Industries sembrava destinata a non essere premiata quando la linea di produzione, rimontata in Italia, non fu in grado di ripartire al primo colpo. Tuttavia gli scenari previsti contemplavano una serie di elementi di analisi che condussero ad una problem determination in grado di ribaltare la situazione.

Il lavoro fatto nella ricostruzione del networking necessario, nella messa a punto di soluzioni sostitutive dei PLC e degli elaboratori molto datati in dotazione all’impianto originario e nella ricostruzione dei meccanismi software alla fine condusse a ripristinare completamente l’operatività della linea di produzione in Italia e alla soddisfazione di tutto il numeroso team messo al lavoro dal cliente e da Sme.UP.


Il beneficio ottenuto dimostra come la capacità di Sme.UP non sia focalizzata sulla realizzazione di infrastrutture in ambito Computing, Storage, Networking e Sicurezza ma piuttosto sull’uso delle competenze in ciascuno di questi quattro ambiti per costruire e ricostruire i migliori scenari per il funzionamento degli asset del cliente, allo scopo di mettere l’informatica al servizio degli obiettivi di business e di farla diventare un elemento di profittabilità e non un costo.

Trasportare una linea di produzione installata più di dieci anni prima, in difetto di documentazione e di competenza e nei tempi necessari per assicurare il fermo di magazzino preventivato è stato reso possibile da un orientamento al beneficio che è alla base della filosofia del Gruppo Sme.UP: utilizzare gli strumenti dell’informatica per benefici e vantaggio economico ai clienti.

Per avere maggiori informazioni su Watts Industries Italia visita il sito: www.wattsindustries.it