Arneg:
moduli per ottimizzare i singoli processi

Parliamo diArneg


Le soluzioniadottate

Software gestionali - ERP

Le aziende italiane che sanno unire alla capacità imprenditoriale tipica del nostro paese la cura per l’eccellenza dei modelli organizzativi e dei processi, realizzano sovente casi di successo davvero significativi. È il caso di Arneg, di Marsango di Campo S. Martino (PD) leader su scala globale nella progettazione, produzione e installazione di attrezzature frigorifere per il settore Retail. Il Gruppo Arneg consta oggi di tredici unità produttive in cinque continenti, impiega oltre 2300 dipendenti e sviluppa un fatturato di circa 500 milioni di euro.

Cinquant’anni di storia sono stati percorsi da una crescita rapida, ma non senza complessità. Le persone di Arneg compresero fin da subito di essere dotate di competenze eccellenti e di poterle esportare in mercati ad alto potenziale di sviluppo. Questo costituì fin dai primi anni un punto di attenzione nei confronti dei modelli organizzativi. Il secondo punto di attenzione venne dall’avere intuito che il processo produttivo e industriale sarebbe stato soggetto ad ottimizzazioni continue. La produzione di Arneg è basata, infatti, su una logica di Make-to-Order e di Engineering-to-Order molto spinta, in cui la necessità di standardizzare si scontra con la promessa di realizzare un prodotto con tecniche di produzione legate al singolo cliente.

Settore: Macchine varie per l’industria – produzione attrezzature frigorifere per Retail

Necessità: 1. sistema informativo da esportare all’estero; 2. sistema informativo flessibile che consentisse una continua ottimizzazione del processo produttivo e industriale.

Soluzione: integrare da subito un unico ERP e sviluppare moduli ottimizzati? L’uso di Sme.UP ERP ha consentito di cogliere tutti gli obiettivi, cioè ottimizzare i processi step by step per poi diffondere nell’universo Arneg.


arneg 2
arneg 3

Moduli integrati per ottimizzare singoli processi

La gestione della complessità divenne dunque il fattore critico di successo per i destini dell’azienda, che andava creando e comprando aziende ovunque nel mondo, identificando partnership e joint venture in Svezia come in Corea ed aprendo nuovi mercati ex novo in Brasile come in Russia.

E il dilemma legato ai modelli organizzativi ed ai sistemi informativi non tardò a manifestarsi: creare fin da subito un modello di gruppo da implementare in tutte le aziende Arneg, oppure costruirlo in un paese per poi esportarlo in altri, con il rischio di perdere tempo ed efficienza? E ancora: sposare la causa di un grande ERP internazionale, oppure adottare un prodotto più in grado di ricalcare la specificità del business di Arneg?


Il contributo delGruppo Sme.UP




La discussione con Sme.UP fu per certi versi spiazzante. Arneg comprese che Sme.UP ERP, a dispetto del nome, poteva essere messo in opera per singoli moduli, dimenticando la logica dell’integrazione, ricoprendo con priorità solo i processi che avevano più urgenza di essere ottimizzati, per poi esportare solo il sub-modello che li aveva resi ottimali. In questo senso Arneg adottò oltre vent’anni fa con Sme.UP ERP una logica ad oggetti e a moduli nei suoi processi organizzativi, ottimizzando ed esportando in sequenza i processi di MRP, di qualità, poi di acquisto, magazzino e di produzione ed infine di customer service e di ciclo attivo.


Tutto ciò studiandoli ed implementandoli in un singolo paese per poi riportarli praticamente identici in tutti i paesi del mondo Arneg. Fino alla situazione attuale in cui gli unici pianeti della galassia Arneg che non sono dotati di Sme.UP sono solo alcune joint-venture con altri partner.

La scelta di Arneg fu quindi molto audace e controcorrente, in un’epoca in cui il concetto di integrazione fornito dai produttori di ERP pareva essere l’unica vera mossa vincente nel mondo dei software per la gestione delle aziende complesse e nel contesto dei processi organizzativi di aziende internazionali. Arneg scelse un approccio non invasivo e dinamicamente flessibile, internazionale e globalizzato, ma fatto di piccoli e singoli moduli che andavano implementandosi, diffondendo la standardizzazione in modo virale.

Di fatto i risultati ottenuti hanno consentito ad Arneg di ottenere tre tipi di benefici. Da un lato la possibilità di mettere in atto per processo una prima fase non invasiva in cui il processo stesso veniva studiato ed implementato con flessibilità su un software modulare e con competenze organizzative molto spiccate, dalla parte del cliente come dalla parte del fornitore.

In una seconda fase la possibilità di diffondere velocemente il modello implementato con successo su tutte le sedi del mondo. E da ultimo l’impagabile opportunità di personalizzare in modo esteso l’utilizzo del software nei diversi reparti in modo da poterlo rendere uno strumento di governo capillare delle operazioni allo stesso modo nella Direzione Vendite così come in fabbrica. Oggi Sme.UP ERP è in grado di controllare il funzionamento della fabbrica centrale di Arneg, così come di abilitare la comunicazione automatica con centinaia di fornitori e decine di clienti che lavorano in extranet così pure di rendere possibile la consultazione delle disponibilità di prodotto tramite una App per Smartphone o Tablet. Partendo dalle aree di produzione e logistica e potendo utilizzare Sme.UP ERP come strumento di differenziazione e di innovazione modulare, oggi Arneg dispone di un asset strategico fondamentale che ricopre quasi tutte le dinamiche di processo con esclusione di quelle contabili per le quali l’azienda sta comunque studiando la messa in opera di Sme.UP ERP.

La complessità di ieri diventa oggi più gestibile e l’azienda è pronta ad affrontare nuove sfide.

Per avere maggiori informazioni su Arneg visita il sito: www.arneg.it