Sme.UP Metal è l’ERP del Gruppo Sme.UP sviluppato dall’esperienza accumulata per rispondere alle esigenze di PMI e grandi aziende del settore Siderurgico-Metallurgico.

Sme.UP Metal supporta con funzioni applicative verticali i processi delle commesse di produzione per le loro specificità di settore (taglio, estrusione, trafilatura ecc.). Sme.UP Metal, quindi, gestisce i processi delle seguenti aziende del settore:

Aree di applicazione

 

Sme.UP Metal nasce grazie al know-how dei consulenti del Gruppo Sme.UP, che hanno risolto con successo una vasta panoramica di situazioni relative alla gestione dei processi metallurgici e siderurgici.

CODIFICA E SCHEDE PRODOTTO

Le aziende del settore Metallurgico-Siderurgico possono produrre un numero elevato di prodotti per diverse qualità, dimensioni, stato, finiture, ecc. Gli articoli spesso differiscono tra di loro anche per un solo parametro (larghezza, spessore, diametro, lavorazione, numero di intrecci, numero di fili longitudinali e trasversali, ampiezza quadrati delle maglie, ecc.); questo implica per tali aziende il dover codificare e monitorare un elevato numero di articoli diversi in anagrafica e a magazzino.

Ad esse serve quindi un software che consenta la gestione in modo snello di tutte questi parametri e di tutti questi prodotti.

Sme.UP Metal consente di parametrizzare tutte le informazioni e le caratteristiche legate alla tipologia del prodotto (vergella, barre, barre trafilate, barre pelate, spezzoni, ecc.), e di conseguenza di analizzare e navigare in tutto il sistema utilizzando tali caratteristiche.

La codifica dei prodotti è guidata da un configuratore che richiede all’operatore solo le informazioni specifiche in base alla tipologia del prodotto.

Sme.UP Metal consente di analizzare in modo semplice ma dettagliato delle caratteristiche degli articoli, sia le situazioni di giacenza e di disponibilità a magazzino, sia le interrogazioni e le statistiche relative all’area vendite e acquisto.

Il sistema permette una generazione “automatica” dell’anagrafica articoli, tramite l’individuazione e la configurazione per ciascuna famiglia dei prodotti delle relative caratteristiche fisiche (grado, spessore, larghezza, diametro, finiture ecc..).

Le descrizioni dei prodotti vengono composte anch’esse in modo automatico con possibilità di strutturarle in diverse forme in base all’utilizzo (base per l’anagrafica articoli, più estesa o compatta, per i documenti di ciclo passivo e attivo) ed eventualmente nella lingua richiesta dal cliente.

Una funzione offerta da Sme.UP Metal è quella di poter memorizzare in un archivio tutte quelle informazioni tecniche, commerciali e qualitative sui prodotti richiesti periodicamente dai clienti, la cui storicizzazione agevola l’attività operativa soprattutto nella fase di inserimento delle conferme ordine sia cliente che fornitore.

Nel sistema vengono configurate e attivate le schede prodotto e prodotto/cliente le cui sezioni potranno essere personalizzate in funzione del tipo di prodotto e delle specifiche tecniche richieste dal cliente. Esse permettono agli utenti in base alle loro competenze e responsabilità di alimentare un data base strutturato secondo le necessità e le terminologie aziendali. L’applicativo provvede a rendere le informazioni disponibili a supporto dei relativi processi aziendali.

In modo analogo è prevista la possibilità di schede prodotto legate alla fase di acquisto delle materie prime presso i fornitori.

COMMERCIALE

Per le aziende del settore Metal uno degli aspetti di rilievo da dover gestire nell’ambito delle vendite riguarda le unità di misura e la composizione del prezzo del prodotto.

Il prezzo infatti viene determinato spesso sulla base di diverse variabili: partendo da un prezzo base, si aggiungono una serie di prezzi extra (esempio il costo della trasformazione, costo del trasporto, extra qualità, imballo, certificato, ecc.). In Sme.UP Metal è possibile gestire in modo naturale tutte queste componenti di prezzo tipiche del settore, in modo da memorizzarle e poter sempre risalire alla determinazione del prezzo finale.

A ciascuna componente può essere abbinato un listino specifico in base alle caratteristiche specifiche del prodotto, che agevola il calcolo del prezzo finale proposto all’operatore.

Con Sme.UP Metal il caricamento a sistema degli ordini cliente è facilitato dalla possibilità di identificare tutte le caratteristiche del prodotto secondo la richiesta del cliente e correlare la conferma di vendita con le informazioni specifiche e dettagliate.

Si potranno gestire gli ordini dei prodotti finiti nelle loro tipologie:

  • di vendita ottenuti dalla produzione ma anche articoli commercializzati,
  • ordini che prevedono lavorazioni meccaniche o con finiture da trattamenti termici,
  • ordini di conto lavoro per i clienti,
  • ordini a programma, aperti e da scorta di magazzino.

La procedura di emissione dell’ordine di vendita prevede la creazione del documento in formato pdf, la sua archiviazione documentale e l’invio della conferma al fornitore.

Per le aziende del settore Metal il prezzo del prodotto viene calcolato in base a tre variabili: prezzo base (determinato dal prezzo del rottame) + prezzo extra (cioè il costo della trasformazione, solitamente fisso) + prezzo del trasporto (che varia a seconda dell’azienda trasportatrice). In Sme.UP Metal è possibile gestire in modo naturale i prezzi tipici del settore.

Anche per quanto riguarda la gestione dei componenti del prezzo, il modello METAL consente più libertà nella sua conformazione (base, trasporto, extra lavorazioni, ecc.) e anche dell’attribuzione del conto di ricavo che potrà essere specifico per ciascun componente.

LOGISTICA

Date le dimensioni dei magazzini di molte aziende del settore, è molto importante identificare le ubicazioni di residenza dei prodotti, l’articolo e la colata da cui è stato generato. In base all’utilizzo che se ne deve fare, infatti, è necessario identificare articoli precisi, rintracciabili per le loro caratteristiche fisiche, chimiche e meccaniche. Sme.UP Metal oltre a permettere di conoscere la giacenza per articolo, consente all’utente di sapere anche informazioni di ogni lotto specifico come la colata di appartenenza e la sua ubicazione. Con Sme.UP Metal si riesce a gestire infatti facilmente aree di stoccaggio diverse: aree esterne, scaffali, cataste, ecc. a seconda del prodotto.

Questa impostazione garantisce la possibilità, tramite la rintracciabilità per colata da cui è stato generato un prodotto, di seguire un processo di certificazione della qualità dei prodotti.

Una necessità specifica delle aziende del mondo del Metal è quella di gestire la movimentazione della merce tra i vari magazzini. Sme.UP Metal gestisce in modo integrato la movimentazione attraverso la radiofrequenza.

Gli accessi degli autocarri che, per ovvie ragioni di spazio, non possono avere accesso contemporaneamente ai magazzini, vengono gestiti con processi di stoccaggio e prelievo basati su viaggi e le relative bolle di scarico e carico.

Parallelamente alla gestione degli accessi e dei viaggi dei camion, nei magazzini occorre essere sicuri di quanto e cosa si carica e registrare i pesi per una corretta fatturazione.

Spesso infatti su uno stesso mezzo vengono caricati prodotti differenti tra loro. Per fare ciò il camion viene pesato all’entrata (tara); dopodiché viene ripesato al carico di ogni singolo prodotto. Tutte le pesate sono integrate nativamente in Sme.UP Metal quindi gli utenti ne hanno evidenza in tempo reale.

La gestione della movimentazione dei magazzini con Sme.UP Metal si avvale di procedure che garantiscono un flusso più agevole tramite il collegamento automatico ai documenti di ingresso, di uscita del materiale e di produzione interna.

La rintracciabilità dei prodotti per gli aspetti di giacenza, di disponibilità e qualitativi viene garantita, oltre che a livello di caratteristiche specifiche del prodotto, anche per le informazioni delle singole unità di magazzino (Colata, lotto, NIM, barra, ecc.).

Alcune funzioni specifiche di quest’area sono:

  • Selezione degli articoli a magazzino per variabili (dal/al) del prodotto
  • Ricerca a magazzino per riferimento unità di magazzino e qualitativo
  • Gestione delle giacenze fino a tre unità di misura (KG-NR-MT)
  • Situazione di disponibilità e fabbisogno a magazzino del materiale in base alla giacenza, impegni ordini clienti e produttivi, arrivi previsti da fornitore
  • Funzione per creazione schede di interrogazione in modalità autonoma e personalizzata per utente con possibilità di esportazione automatica dei dati in Excel
  • Collegamento automatico con le procedure della Qualità

Con Sme.UP Metal i prodotti finiti possono essere assegnati alle righe ordine, togliendone la disponibilità di magazzino e successivamente scaricati per vendita, se necessario, anche direttamente dal magazzino esterno (nel caso di successive lavorazioni esterne) registrando il documento di spedizione emesso dal fornitore.

La fase di assegnazione a vendita può essere eseguita anche in un secondo momento sui prodotti giacenti a magazzino, richiamando la riga dell’ordine cliente e visualizzando il magazzino (selezione delle giacenze e del disponibile per range di caratteristiche dell’articolo) e selezionando i singoli riferimenti dei lotti che verranno appartati per la spedizione al cliente.

A questo punto in base ad una lista del materiale assegnato per cliente, e quindi pronto per la spedizione, il responsabile genera una Bolla di Carico (pre-bolla) selezionando i riferimenti che devono essere prelevati.

La stampa della Bolla di Carico viene data al magazziniere che provvede alla preparazione della spedizione segnalando e apportando eventuali variazioni che si rendono necessarie.

Nel momento della spedizione, l’operatore può richiamare la Bolla di Carico e generare automaticamente il DDT di Spedizione con cui effettuare il trasporto al Cliente.

Con l’emissione definitiva della DDT e relativa stampa su apposito modulo, vengono evase le righe ordine cliente e vengono creati i movimenti di magazzino per lo scarico da vendita (o da conto lavoro cliente) dei singoli riferimenti di unità lotto.

La spedizione tuttavia in caso di urgenza può essere effettuata senza una preventiva bolla di carico. In questi casi dal DDT è possibile visualizzare il magazzino (selezione delle giacenze e del disponibile per range di caratteristiche dell’articolo) e selezionare i singoli riferimenti dei colli che vengono scaricati per la spedizione al cliente direttamente dal magazzino

APPROVVIGIONAMENTI

Le fonti che possono essere prese in considerazione dall’analisi sono parametrizzabili e molteplici:

  • Giacenza effettiva del prodotto e della materia prima,
  • Impegni da ordini di produzione (anche previsionali e temporanei),
  • Impegni da righe ordini clienti di fornitura (non legate a produzione),
  • Assegnazione di materiale in giacente a magazzino,
  • Ordini fornitori emessi per le quantità inevase ancora da ricevere,
  • Materiale in transito di arrivo,

Grazie all’identificazione specifica del prodotto e agli strumenti di analisi presenti in Sme.UP Metal (MRP), viene agevolata la fase di pianificazione di produzione, permettendo maggiore flessibilità e migliore utilizzo delle risorse.

Spesso si ha la necessità in questo settore di consultare la giacenza a magazzino, oltre che per articolo, anche per lotto.

Con Sme.UP Metal su ogni riga di Bolla di Entrata da acquisto fornitore (o di consegna materiale del cliente in C/lavorazione) potranno essere caricati in magazzino uno o più Lotti, identificandoli in base alle esigenze a più livelli:

  • le caratteristiche del codice articolo (possono differire da quelle del prodotto della riga ordine fornitore evasa)
  • il riferimento della Colata del Fornitore
  • un identificativo di NIM e/o riferimento interno
  • il riferimento della Matricola del Fornitore

Il lotto può essere caricato a magazzino con il peso dichiarato in bolla o quello realmente pesato.

Opzionalmente potrà essere gestita una procedura di accettazione del materiale in ingresso con relativa approvazione da parte del responsabile dell’area qualità che esegue automaticamente lo spostamento dei colli nella disponibilità di magazzino.

Per ciascun riferimento di Colata e NIM è possibile inserire i dati collegati del Certificato del fornitore che riguarda essenzialmente i valori di Analisi Chimica e Prove Meccaniche.

Anche il materiale acquistato per la commercializzazione, con il documento di Bolla di Entrata che evade un ordine fornitore, viene caricato nel magazzino prodotti finiti e identificato con un lotto di acquisto o per singolo pacco/fascio con un eventuale riferimento alla certificazione del fornitore.

PRODUZIONE

Il ciclo di produzione di un ordine cliente può subire lavorazioni che prevedono lo spostamento del materiale da una società all’altra. In questi casi le società figurano come “Enti Intercompany”. I documenti di spedizione in C/to Lavoro (o di ricezione dal C/to Lavoro) generano automaticamente dei DDT rientro Lavorato o di spedizione al cliente (in caso di ultima lavorazione). Tutta questa gestione può essere monitorata dall’utente direttamente dall’azienda di competenza senza dover effettuare cambi di ambiente. L’obiettivo è avere su una supply chain:

  • quali fabbisogni posso coprire con il materiale a disposizione
  • che tipo di materiale è mancante a fronte dei fabbisogni

PIANIFICAZIONE

Attraverso questo strumento è possibile pianificare la capacità produttiva di tutti gli impianti. Con particolare rifermento al laminatoio, è possibile definire la quantità prevista in funzione del periodo e della sequenza ottimale dei diametri. Questo Piano di Capacità produttiva viene poi “riempito” con la programmazione effettiva delle varie fasi degli ordini di lavoro.

Gli impianti produttivi possono essere descritti nei Centri di Lavoro, e attraverso i parametri indicarne le caratteristiche. Tali caratteristiche sono utilizzate per pianificare le capacità produttive e programmare gli ordini di lavoro.

Sme.UP Metal prevede l’utilizzo di analisi di serie storiche per descrivere sinteticamente l’andamento nel tempo delle vendite e prevedere l’andamento futuro del fenomeno.

Grazie quindi al metodo Holt—Winters e alle previsioni di vendita, Sme.UP Metal consente di suggerire il piano di produzione in termini di quantità e date per aziende del settore Metallurgico-Siderurgico. Successivamente questo, sulla base dei criteri di schedulazione degli impianti produttivi, verrà trasformato in piano di produzione esecutivo.

Questo ottimizza le attività di produzione come, ad esempio, l’attrezzaggio di una macchina, per il quale è necessario il fermo della stessa per lungo tempo.

L’attrezzaggio è una attività che richiede il fermo macchina e necessita di molto tempo per essere effettuato. Per questi motivi questa procedura va svolte meno volte possibile durante il ciclo produttivo. Grazie allo Schedulatore a capacità finita, Sme.UP Metal consente di schedulare i processi di laminazione in modo tale da fare il minor numero di attrezzaggi possibile. Sme.UP Metal fa tutto questo in modo integrato con l’eventuale gestionale già presente nell’azienda.

PROGRAMMAZIONE

Attraverso questo strumento è possibile programmare nel tempo gli ordini pianificati, ottimizzare le risorse considerando le date di fabbisogno nel rispetto dei vincoli delle capacità orarie degli impianti e di occupazione del magazzino, risultante dallo stoccaggio dei prodotti ottenuti.

Visibilità carichi di Lavoro Intercompany. Sme.UP Metal mette in sequenza gli ordini di produzione sui vari impianti dando visibilità degli effettivi carichi di lavoro sui vari impianti.

Il ciclo di produzione di un ordine cliente può subire lavorazioni che prevedono lo spostamento del materiale da una società all’altra. In questi casi le società figurano come “Enti Intercompany”. I documenti di spedizione in C/to Lavoro (o di ricezione dal C/to Lavoro) generano automaticamente dei DDT rientro Lavorato o di spedizione al cliente (in caso di ultima lavorazione). Tutta questa gestione può essere monitorata dall’utente direttamente dall’azienda di competenza senza dover effettuare cambi di ambiente. L’obiettivo è avere su una supply chain:

  • che Fabbisogni posso coprire con il materiale a disposizione
  • che tipo di materiale è mancante a fronte dei fabbisogni

MES E AVANZAMENTO DI PRODUZIONE

Nelle aziende di processo è importante tenere sotto controllo gli impianti che normalmente forniscono dati di campo, i quali vengono raccolti e utilizzati da Sme.UP Metal per diventare oggetti di cruscotti di avanzamento in tempo reale e/o fornire indicatori di performance della produzione.

Sme.UP Metal diventa una guida a supporto dell’investimento in ottica Industry 4.0.

Tecnica di produzione “push”. All’uscita della laminazione il sistema “impegna” automaticamente il materiale sulla fase successiva e così via.

Interfacciamento con le macchine tramite PLC.

Raccolta dati e statistiche.

Durante il processo di produzione, con Sme.UP Metal siamo in grado di riconoscere ogni singolo oggetto che viene sottoposto a lavorazione. Da ogni stazione ricaviamo, tramite l’installazione e il collegamento di plc o sistemi preesistenti, informazioni utili per la produzione, ad esempio temperatura, prodotto finale creato (vergella, tondo in barre).

Pianificazione e consuntivazione degli interventi sugli impianti. Analisi storica delle manutenzioni.

GESTIONE DELLA QUALITA’

Le caratteristiche dei prodotti ottenuti (billette, barre, ecc.) dall’area manifatturiera sono identificate da Sme.UP Metal con un lotto di qualità sul quale si raccolgono tutte le informazioni rilevate durante il processo di produzione. Sulla base di questi dati l’ufficio Qualità procede con l’emissione, o meno, delle conformità e la Logistica ne permette l’utilizzo per la produzione o la disponibilità per la spedizione.

Sme.UP Metal permette di memorizzare queste informazioni in base alle caratteristiche chimiche, fisiche e meccaniche necessarie a produrre le rispettive certificazioni. Queste ultime sono a disposizione in un apposito portale web al quale potrà accedere il destinatario del prodotto finito.

Il lotto di Qualità di Sme.UP è l’informazione principale che viene richiesta in ogni fase del processo produttivo dando origine alla tracciabilità.

Date le dimensioni spesso ingenti dei magazzini delle aziende del settore Metal, è molto importante identificare le ubicazioni di residenza dei prodotti, la colata e il lotto di produzione di un articolo. Sme.UP Metal oltre a permettere di conoscere la giacenza per articolo, consente all’utente di sapere anche tutte queste informazioni. La rintracciabilità quindi del singolo articolo e delle sue caratteristiche consente a Sme.UP Metal di impostare un corretto processo di certificazione della qualità del prodotto.

Prove in ingresso

Con Sme.UP Metal è possibile caricare e controllare, in base alle normative, i valori a sistema del certificato del fornitore in modo che i dati vengano resi disponibili anche per le consultazioni delle aree acquisti, produzione e vendite. Per ogni colata il sistema prevede la memorizzazione dei valori delle prove di analisi chimiche e meccaniche (di trazione, durezza, ecc.) previste sul certificato e degli eventuali riscontri delle prove interne.

Il prodotto in arrivo subisce normalmente dei controlli dimensionali e viene pesato prima di essere caricato a magazzino. Tutte queste informazioni possono essere registrate con il modulo della Qualità. Anche per i prodotti che vengono venduti direttamente al cliente, senza subire lavorazioni, può essere emesso un certificato che riporta in automatico gli stessi valori del certificato fornitore. Se il materiale ha dei difetti può essere aperta e seguita una procedura di non conformità verso il fornitore.

Processo produttivo e ciclo di collaudo

Dalla scheda di lavorazione vengono individuate una serie di prove di collaudo. Sme.UP Metal presenta, in fase di avanzamento, una scheda di ciclo di collaudo con tutte le prove previste dalla scheda di lavorazione, potendo registrare i valori riscontrati relativi ai diversi prodotti finiti, lotti di produzione e colate.

Certificati a cliente

Sme.UP Metal prevede una funzione che permette di recuperare automaticamente, in base alla riga ordine cliente e al riferimento del lotto scaricato dal magazzino, i valori di Analisi Chimica e Caratteristiche Fisiche e Dimensionali e Prove meccaniche del certificato del fornitore precedentemente inserito per Colata (o lotto acquisto) e proporle in un nuovo Certificato per il Cliente. Vengono recuperate anche i valori delle prove memorizzati dal ciclo di collaudo interno. L’operatore, prima dell’emissione del certificato, può visualizzare i range dei valori richiesti (da Norma o dalle voci di Scheda Prodotto/Cliente della riga ordine) e i valori recuperati automaticamente per confermali o modificarli. 

Una volta generato, il certificato viene stampato e inviato al cliente.

Con Sme.UP Metal è possibile analizzare il magazzino (con tutte caratteristiche colata, ecc.), selezionare il/i rotolo/i da tagliare e impostare la formazione di taglio. Da un’unica fase dell’ordine di produzione si possono ottenere contemporaneamente diversi semi-lavorati o prodotti finiti (che possono essere nastri o lamiere).

Vengono evidenziati anche eventuali scarti o risulte.

Specifico strumento che guida l’ufficio Qualità nella scelta delle Billette da impegnare in laminazione in funzione delle caratteristiche chimiche richieste.

L’identificazione degli oggetti gestiti a magazzino suddivisi in unità di movimentazione (fascio, pacco, matassa, aspo, …) è il presupposto per la corretta movimentazione in tempo reale lungo l’intera linea del processo di produzione ovvero consumo e versamento. La specifica gestione a colli di Sme.UP Metal coadiuvata da dispositivi mobili o RFID (collo elettronico) consente di gestire il magazzino con maggiore flessibilità a supporto del processo stesso.

L’utilizzo dei prodotti è spesso vincolato da blocchi che ne impediscano il successivo utilizzo. Ad esempio il blocco per temperatura (lavorazioni a caldo), blocco per controlli qualitativi, blocchi commerciali, … . Con Sme.UP Metal è possibile definire uno stato di giacenza evidenziato nella disponibilità, a garanzia dei processi di utilizzo e la conseguente gestione dell’ente preposto a risolvere il blocco con allarmi, segnalazioni ed eventi a conferma delle azioni eseguite.

La giacenza è frutto della fisicità del posizionamento dei prodotti che non possono essere utilizzati quando la loro accessibilità è compromessa dai successivi stoccaggi privi di regole. L’accatastamento nella stessa ubicazione delle billette può avvenire per stesse caratteristiche di acciaio o solo a parità di colata. Con Sme.UP Metal è possibile definire la tecnica di stoccaggio e/o prelievo per le diverse tipologie di ubicazioni (cataste, stalli, file, mensole, …) in modo che si abbiano stoccaggi controllati per livelli, strati, posizione, … in base all’omogeneità di colata o altre informazioni del lotto e quindi dell’articolo.


Vuoi averemaggiori informazioni?


Nome *

Cognome *

Società *

Ruolo *

Email *

Telefono *

Come hai conosciuto Sme.UP? *

Note *

Link per visionare Informativa Privacy per Moduli di Contatto e Newsletter